Geometria Runway Show by Fashion Vibes

Geometria Runway Show by Fashion Vibes
Lo spirito della creatività
Si spengono le luci su Milano, una città che dopo due anni e mezzo di pandemia ha finalmente ritrovato il giusto entusiasmo e cavalcato l’onda di successi che ha sempre portato trend setter e influencer, stilisti e stampa di settore, a scegliere questa città come amplificatore e incubatore di stili e di tendenze.
ANTONIO MARTINOUn pubblico entusiasta, pieno di curiosità, ha salutato la Settimana della Moda insieme a folle di fotografi e giornalisti, accogliendo il ritorno dei grandi brand e l’arrivo di nuove firme, come quelle presentate durante il Runway Show di Fashion Vibes, dove la creatività ha preso forma nelle proposte innovative di 5 designer e nelle loro collezioni primavera-estate 2023, in una sfilata avanguardista e colorata da cui trarre ispirazione.
NO GRAVITY collezione di ANTONIO MARTINO COUTURE, presenta una linea contemporanea che nasce dall’idea di un viaggio immaginario dove è possibile correre sospesi su un manto di nuvole. In questa immagine, il sole riflette sulla distesa di nubi creando giochi di luci netti e definiti ma allo stesso tempo impalpabili.
^FOREVER LAVI^Hanno sfilato capispalla, realizzati in crepe di seta e pelle specchiata per riprodurre l’effetto del sole che sorge e illumina il nuovo giorno mentre l’effetto ‘no gravity’ viene ripreso da plissé, tulle e taffetà che giocano a rincorrersi come le nuvole spinte dal vento.
La sartorialità rimane la chiave della collezione, dove si mescolano nuove applicazioni tridimensionali per creare una couture moderna e contemporanea. Inoltre, la ricerca di tessuti e accostamenti di materiali più inusuali rendono questa ultima collezione speciale e adatta per una donna che vuole apparire, in modo glamour e attuale.

FOREVER LAVI Miami, Shanghai, Bali, Indonesia… non una semplice collezione ma una pagina che documenta l’interazione di esperienze e passioni contemporanee diverse, ma empatiche. Lo stile cosmopolita della “Prometheus Collection” del marchio di lusso del designer Mariano Feliciano riunisce le ispirazioni raccolte dal designer dal contatto con diverse culture durante i suoi viaggi.
TAIBO BACARMariano Feliciano fa il suo debutto a Milano con Prometheus, unendo l’estetica del tribalismo, della spiritualità e della mitologia del futuro nella presentazione di capi prêt-à-porter e abiti haute couture per uomo e per donna, una collezione composta da ori, argenti, ornamenti e capi dipinti a mano, ispirati alle collezioni passate dello stilista e all’innovazione del viaggio.
TAIBO BACAR fa sfilare un daywear dalle linee semplici ma estremamente particolare. Sagome pulite, dettagli raffinati e sobria eleganza sono le caratteristiche distintive di questo brand. La leggerezza è la parola chiave della collezione primavera-estate 2023, composta da look total black illuminati da dettagli in oro. I tessuti – seta, lino e chiffon – sono impalpabili e ultra leggeri e, grazie all’alternanza di pesi, volumi e lavorazioni, la collezione sembra quasi animata dal vento. Le silhouette, aderenti ma comode, scivolano sul corpo esaltando eleganza e sensualità.
GRACE MILANOGRACE MILANO La sfilata mostra una collezione dal design tipicamente americano, proponendo bikini sgambati, trikini e costumi interi molto sensuali. Per l’uomo, slip aderenti o boxer, in perfetto stile surfista. Per la prima volta, il brand presenta anche le alternative per il bimbo e la bimba, che si ispirano ai modelli dei più grandi. Per poter creare dei veri e propri look in stile Miami Beach, Grace Milano ha prodotto per il proprio pubblico anche dei pezzi “fuori acqua”, per lui e per lei, che completano la nuova collezione.
MINI-ME la linea di MOMMYDOLLS. A sfilare in passerella, in un perfetto gioco degli opposti, la capsule collection proposta in combinazioni di colore a dir poco inaspettate, che unisce mamme e figlie in un gioco di accostamenti cromatici ed emozionali. Colori accesi e brillanti in lurex e paillettes si fondono a stampe e loghi impressi su morbidi chiffon che fluttuano a ogni movimento, dando vita a look sempre glamour da sfoggiare da mattina a sera.
MOMMYDOLLSGEOMETRIA by FASHION VIBES a Milano: una sfilata di look al limite tra prêt-à-porter e haute couture, capace di celebrare il potere trasformativo della moda e ridisegnare il corpo e le apparenze per assecondare i capricci della fantasia.
PR Fashion Vibes press.fashionvibes@gmail.com

Orta x Gambettes Box

slider-home1 - CopiaOrta x Gambettes Box

la collaborazione eco-responsabile per l’autunno

Per ottobre, Gambettes Box, marchio parigino di collant riciclati, immagina con Orta, marchio prêt-à-porter femminile belga, la silhouette eco-responsabile dell’autunno. I due marchi presentano una collezione di 2 collant neri, green ed eleganti al prezzo di 16,50€ al mese.

imageslider-63370b4488e3f(1)Questo box in edizione limitata sarà disponibile a partire dal 1° ottobre sul sito: https://www.gambettesbox-it.com/it/it/

I vostri collant sono eco-responsabili?

“Il 70% dei consumatori è disposto a scegliere un prodotto ecosostenibile al posto di uno a maggiore impatto ambientale, spendendo il 5% o il 10% in più.” secondo uno studio di McKinsey & Co.

imageslider-63120584db2fcE i collant? Vero e proprio accessorio che stravolge un outfit in un batter d’occhio, i collant sono un elemento essenziale per l’autunno-inverno. Essendo una maglia fine di poliammide ed elastan (due derivati del petrolio), per definizione si danneggiano rapidamente. Di conseguenza, una donna utilizza circa 10 collant a stagione, quindi l’impatto sull’ambiente è certo. La missione di Gambettes è immaginare collant ecologici ma sempre alla moda!

Prodotti in Europa

I collant sono prodotti in Italia

Il packaging è prodotto in Francia

Octobre_Novembre_202207053727Non vengono create nuove materie prime

Per la tessitura dei collant vengono utilizzati filati riciclati

Packaging minimalista, riciclato e riciclabile

Produzione certificata

Tutti i collant sono certificati Global Recycled Standard

Orta Store, per favore!

Offrire creazioni uniche ed etiche, realizzate in Europa, a prezzi accessibili. Questo è il progetto di Orta dal 2017. Da allora, non ha mai smesso di sedurre con le sue collezioni decisamente moderne e chic, valorizzando i materiali naturali, prodotti esclusivamente in Francia e Portogallo. Così potrete concedervi un nuovo guardaroba senza sentirvi in colpa.

Gambettes Box, per favore!

Ogni mese, Gambettes Box presenta una capsule collection di collant sempre indossabili, mai banali. Dalla progettazione alla produzione, la priorità è data alla responsabilità ambientale: i collant sono realizzati in Italia con scarti di filato, con attenzione allo stile, al comfort e alla qualità. Per ricevere i collant del mese, consegnati per posta in un packaging riciclato e riciclabile, basta abbonarsi, senza vincoli, a Gambettes Box per 16,50€ al mese.

Dipingere l eros Personale di Emmanuela Zavattaro all’Accademia Art Gallery

7Dipingere l eros Personale di Emmanuela Zavattaro  all’Accademia Art Gallery
Reggio Calabria 25/08 – 25/10
Art Director Elmar Elisabetta Marcianò

Emmanuela Zavattaro, una giovane artista di Biella la cui vocazione da l’imprinting che sfocia nella realizzazione di un sogno,  e, grazie alla sua ricerca, si sta imponendo nello scenario nazionale dell’arte.
Dotata di grande senso del colore e di una spiccata predisposizione alla forma, la Zavattaro compie una ricerca estetica sofisticata ed elegante. Le sue figure che “mimano” l’amplesso dell’amore nel più ampio significato del termine occupano lo spazio senza arroganza, ma si impongono agli occhi del pubblico che ne resta ipnotizzato.
LOCANDINAPer il ciclo grandi mostre e con il patrocinio del Comune di Reggio Calabria assessore alla cultura e turismo Irene Calabró, l’Accademia Art Gallery ospita una importante personale dell’artista dal 25 agosto al 25 ottobre.
Il vernissage si è tenuto il 25 agosto a partire dalle 19.00 alla presenza dell’artista, art director della mostra Elmar Elisabetta Marcianò.
Emmanuela Zavattaro è un’ artista poliedrica, curiosa e per natura sognatrice.  Ha scoperto di avere capacità espressive nel campo della pittura pochi anni fa, nel 2014 in seguito ad un incidente che l’ha costretta ad una lunga immobilità. Il destino, bloccandola a letto, le ha aperto un mondo nuovo, Emmanuela, per vincere la sofferenza, proprio nel periodo di immobilità, ha iniziato a dipingere. Ed è stata una rivelazione! Prima di tutto per lei stessa. Si è scoperta vivace nella conduzione del disegno ed esperta nella scelta dei colori.
Prima l’incredulità, poi la consapevolezza. Così… per caso, aiutata dalla sua curiosità. 5Concepisce il dipinto soprattutto come espressione della propria ricerca interiore, del proprio essere donna in relazione con l’altro e col mondo. La sua pittura è ricerca di luce nel buio, attraverso i suoi quadri vuole esprimere un importante messaggio  dove il colore annuncia amore, rispetto, fratellanza e fiducia. Ha esposto in diverse gallerie in tutta Italia e anche all’estero (Hamburg, New York, San Pietroburgo e Londra). Ha partecipato a importanti fiere d’arte quali Paratissima e Arte Padova.
Volti di donne, su cartone e su tela, dove l’eclettica artista mostra l’anima della modella, le sue emozioni, il sorriso, usa pennelli ma anche spugne, polvere di vetro, sabbia, colla al vinile, polvere di caffè, ricerca di materiali insoliti.
Le opere dell’artista italiana Emmanuela Zavattaro, esprimono magnificamente lo spettro delle emozioni della vita: dolore, rabbia, felicità, sono indagini sull’animo umano, l’oscurità e la luce, percorsi paralleli che si intrecciano in ognuno di noi, motore della vita. Sperimentando con materiali e tecniche, le sue opere vanno dai colori vivaci, potenti, figure piene di movimento ed emozione che si connettono immediatamente con 4(2)il pubblico.
Ufficio stampa Cristina Vannuzzi Landini
Comunicazione social Patrizia Sorrentino
Art director @elmarelisabetta
Grafiche Cinzia Erdas
videomaker dome.pec.filmmaker
Vincenzo Maria Romeo

Fashion Vibes presenta Collezione Primavera-Estate 2023 in “GEOMETRIA”

LOCANDINAFashion Vibes presenta Collezione Primavera-Estate 2023 in “GEOMETRIA”
22 settembre ore 18.00 (ora italiana)
Società Umanitaria, via San Barnaba, 48, Milano

Torna l’appuntamento della Settimana della Moda a Milano dedicata alla moda femminile, un nuovo grande appuntamento internazionale che unisce creatività, lavoro e bellezza con un calendario ricco di progetti ed eventi che confermano il ruolo chiave di Milano tra le capitali della moda mondiale, con grande attenzione rispetto alle tematiche di sostenibilità, etica ed economia circolare nell’ambito della filiera della moda.
Tra gli appuntamenti glamour, non può mancare quello targato Fashion Vibes che, il 22 settembre, presenta presso la Società Umanitaria l’evento “GEOMETRIA”, un runway show tutto dedicato alle collezioni primavera-estate 2023 delle due firme italiane Antonio Antonio Martino^(1)Martino Couture e MommyDolls, e a quelle del brand Taibo Bacar dal Mozambico e di Forever Lavi by Mariano Feliciano direttamente da Miami.
Il nome dell’evento, “Geometria”, deriva dal modo di pensare, logico e razionale ma pur sempre curioso e indagatore, che Fashion Vibes adotta nel proprio lavoro. Ci vuole logica dietro la creazione di un evento così come nella creazione di un prodotto, e le collezioni presentate a Milano hanno tutte un pensiero di fondo che non è solo impeto emotivo che si trasforma in estro: c’è un’idea dietro ogni collezione e un messaggio inviato consapevolmente, impacchettato in forma di splendidi abiti e spedito in passerella.
I brand saranno supportati da due partner ufficiali di Fashion Vibes, fondamentali per l’azienda: Natalia Kolieva Fashion Stylist, insieme al suo staff di stilisti, make-up artist ed hair-stylist, si occuperà della gestione del backstage, utilizzando i prodotti forniti dal brand Simple Organic, maggiore marchio brasiliano focalizzato sulla bellezza naturale e sostenibile, per la prima volta a Milano a cinque anni dalla sua fondazione.
Antonio Martino ^^ANTONIO MARTINO COUTURE – NO GRAVITY La collezione couture contemporanea per la stagione primavera estate 2023 No Gravity nasce dall’idea di un viaggio immaginario dove è possibile correre sospesi su un manto di nuvole. In questa immagine, il sole riflette sulla distesa di nubi creando giochi di luci netti e definiti ma allo stesso tempo impalpabili. Antonio Martino, per questa collezione, crea così dei look dai tagli rigorosi ma nel contempo eterei. Troviamo capispalla, realizzati in crepe di seta e pelle specchiata per riprodurre l’effetto del sole che sorge e illumina il nuovo giorno mentre l’effetto no-gravity viene ripreso da plissé, tulle e taffetà che giocano a rincorrersi come le nuvole spinte dal vento.
La sartorialità rimane la chiave della collezione, dove si mescolano nuove applicazioni tridimensionali per creare una couture moderna e contemporanea; ricerca di tessuti e accostamenti di materiali inusuali rendono questa ultima collezione speciale e adatta a una donna che vuole mostrarsi, in modo glamour e attuale. L’ampia palette di colori ci riporta nel viaggio immaginario dello stilista dove si mescolano sfumature di rosa cipria, bianco, nero, blu notte, bluette, fucsia e blu elettrico, con inserti di pelle specchiata gold, silver, platino e iridescente.
MOMMYDOLLS 1MOMMYDOLLS Le collezioni firmate Mommydolls, stagione dopo stagione, puntano a far emergere la femminilità nascosta in ogni donna e a esaltarla attraverso look ricercati, unici ed esclusivi. Ogni outfit è opportunamente studiato nell’accostamento dei tessuti e nella scelta degli accessori al fine di comunicare una forte e spiccata personalità. Colori accesi e brillanti in lurex e paillettes si fondono a stampe e loghi impressi su morbidi chiffon che fluttuano a ogni movimento, dando vita a look sempre glamour da sfoggiare da mattina a sera.
Punta di diamante del brand è la linea Mini-Me, che unisce mamme e figlie in un gioco di accostamenti cromatici ed emozionali attraverso outfit uguali o coordinati che ne enfatizzano il legame unico e inscindibile.
TAIBO BACAR – HONEYMOON Taibo Bacar è un marchio fondato nel 2008 con l’obiettivo di portare lusso e alta qualità in un mercato nuovo, ancora sconosciuto. Il marchio ha agito da pioniere tra i brand di stilisti mozambicani, con l’obiettivo di Taibo Bacar ^crescere e diventare internazionale al fine di portare l’Africa nel mondo.
Punta di diamante dei luxury brand del continente, è stato il primo marchio africano a partecipare e presentare una collezione alla Settimana della Moda di Milano 2010. Lo stile firmato Taibo Bacar è noto per le sue sagome pulite, i dettagli raffinati e l’eleganza sobria. La collezione SS2023 – Honeymoon – è ispirata ai bellissimi paesaggi Africani, ai viaggi, alle vacanze, e alla luna di miele, esperienze che producono ricordi indimenticabili che hanno i colori e i profumi dell’Africa.
FOREVER LAVI by MARIANO FELICIANO – PROMETHEUS Mariano Feliciano, designer e creative director del marchio di lusso Forever Lavi, usa gli elementi del proprio ambiente e del viaggio della sua vita attraverso la propria arte e le proprie creazioni di moda. Esplorando consapevolmente il mondo e le diverse culture, lo stilista trae ispirazione da ogni luogo che ha avuto l’opportunità di visitare: ha vagato da Shanghai all’Asia meridionale a Bali, dall’Indonesia a Miami, in Florida, dove FOREVER LAVI 1risiede attualmente.
Mariano fa ora il suo debutto con Prometheus, unendo l’estetica del tribalismo, della spiritualità e della mitologia del futuro nella presentazione di capi prêt-à-porter e abiti haute couture per uomo insieme ad abiti femminili, creazioni che si completano a vicenda dando vita a una collezione di lusso. Prometheus è composta da ori, argenti, ornamenti e capi dipinti a mano ispirati alle collezioni passate dello stilista e all’innovazione del viaggio del marchio alla volta del regno della moda digitale, che saranno tutti presentati nella Prometheus Collection Debut a Milano.
SIMPLE ORGANIC Questa azienda brasiliana, nei suoi cinque anni di attività, è divenuta il marchio più importante di cosmesi sostenibile in Brasile. La sua strategia consiste nel diffondere su tutto il territorio nazionale un ideale di bellezza naturale e di garantire a chiunque l’accesso a prodotti equi e a impatto minimo sull’ambiente, privi di ingredienti nocivi per l’uomo e la natura e rispettosi della dignità degli animali. Dal 22 settembre per tre settimane, Simple Organic sarà presente nello spazio showroom di Via Formentini, 4, nel quartiere di Brera a Milano. Alcuni campioni dei prodotti Simple Organic saranno TAIBO BACAR-(1)disponibili come omaggio per il pubblico dello show “Geometria”.
Al termine della sfilata, infatti, avrà inizio la fase finale dell’evento. Dopo aver ammirato le collezioni in passerella, gli ospiti potranno continuare a divertirsi tra fiumi di prosecco durante il cocktail party con dj-set e dress code total-black organizzato da Yuliia Palchykova e dal team FV per il proprio pubblico, un’esperienza glamour e coinvolgente per concludere in bellezza la serata.
Ma Fashion Vibes non si ferma qui! A 100 fortunati ospiti tra quelli che avranno postato contenuti dell’evento sui propri social, sarà consegnato un NFT ticket associato a premi e ad agevolazioni sugli eventi futuri targati Fashion Vibes.
PR Fashion Vibes press.fashionvibes@gmail.com

Gambettes Box arriva in Italia – La rivoluzione delle gambe

3Gambettes Box arriva in Italia – La rivoluzione delle gambe

Finalmente anche in Italia arriva l’innovativo abbonamento GAMBETTES BOX!
Nato per volontà di Anne-Flore Chapellier nel 2012 e già attivo in Francia, Belgio, Paesi Bassi,Germania e Austria sarà possibile anche in Italia acquistare o regalare un abbonamento  GAMBETTES BOX.
Cosa c’è di più bello per una donna, se non mostrare le gambe in un bel paio di collant alla moda, sapendo che c’è qualcuno che te ne invierà due modelli unici e differenti ogni mese senza doverci pensare tu? Ogni mese, inoltre, ci sarà una collaborazione con prestigiosi brand per rendere ancora più esclusiva la tua scelta.
GAMBETTES BOX funziona così
Con Gambettes Box riceverai ogni mese una box contenente due collant neri ma 4sempre unici. Il tutto a 16,50€ (spedizione compresa) al mese senza vincoli, interrompendolo quando vuoi.
Hai un’amica a cui fare un regalo? …O vuoi coccolarti?
1 Scegli la durata dell’abbonamento o della carta regalo (3 o 6 mesi)
2 Stampa la carta regalo contenente il codice di attivazione
3 La (fortunatissima) destinataria potrà poi attivare il suo abbonamento quando vuole
Lo shop on-line per il mercato italiano è attivo al seguente link
SETTEMBRE 2022 – GAMBETTES BOX x LANCEL
2Per il suo ingresso nel mercato italiano Gambettes propone una box in collaborazione con la storica marca parigina di pelletteria Lancel. Insieme hanno creato una fashion box in edizione limitata contenente 2 collant neri (ma green) rivisitando i classici plumetis e diamanti, e proponendo due modelli iconici che vestiranno tutti i look autunnali. La sorpresa di questa nuova collezione?
Gambettes Box e Lancel hanno creato anche un twilly da abbinare ai due collant per l’autunno. Alto sulla testa, chic su una borsa, semplice intorno al collo, può essere portato secondo il tuo stile.
ORDINA QUI LA TUA BOX CON UNO SCONTO!
QUI PUOI VINCERE UN ANNO D BORSE LANCEL
GAMBETTES = SOSTENIBILITÀ
Dalla progettazione alla produzione, la priorità è data alla responsabilità ambientale: dal 2020 i collant sono realizzati in Italia con scarti di filato, che permettono il 40% in meno di consumo di acqua e il 50% di CO2 in meno nella produzione rispetto alla poliammide convenzionale. Inoltre, i collant sono certificati GRS. Per saperne di più clicca qui!

Mare virtuale Balossa Collezione SS 2023

balossa-2023_23-08-2022-19-33-12Mare virtuale Balossa Collezione SS 2023

Collezione Balossa SS 2023. E’ l’immagine di  un mare virtuale quella che Indra Kaffemanaite inserisce nella sua nuova collezione di Balossa SS 2023 che presenta il 2 settembre  a Parigi al Who’s Next trade show e a Milano al White trade show il 22.25 settembre.
Tema principale la leggerezza, la vocazione precoce della designer che da un imprinting iniziale sfocia nella realizzazione di un sogno. Per Indra Kaffemanaite quello di creare moda affonda le sue radici nella sua fanciullezza, in Lituania, per arrivare a una visione della camicia bianca come ispirazione, mai così sofisticata, pur conservando il suo Dna iniziale.
In questa collezione è evidente l’ispirazione del mare, la designer ci conduce per mano in un romantico sogno dove disegna abiti incantanti immaginati in un luogo di confine per eccellenza, tra l’azzurro dell’ orizzonte liquido in cui il sole sorge e tramonta, un compromesso tra l’uomo e la natura, in un bilico eterno nel tentativo di combatterne la forza pur piegandosi al ciclo vitale che impone.
balossa-2023_23-08-2022-18-06-28(1)Con i suoi outfit venati di sobrio lusso Indra è una maestra dello stile minimale infatti la designer  sembra abbracciare costantemente il motto “less is more”,  che nel suo caso si può declinare di volta in volta in total look super
Un soffio di aria nuova che determina l’evoluzione di crescita della designer che parte sempre dai codici di eleganza della maison Balossa. La collezione mandata in pedana è un misto di sogno e concretezza che nasce dalla sorpresa, fin dal primo look, dove una giacca costruita asimmetricamente è seguita da abiti bustier mini e lunghi o in bustier fatti da nastri che si dilatano in drappeggi, nastri asimmetrici, di varie lunghezze dove si scopre la meraviglia che non è l’unica componente di questa collezione, ma la si ritrova anche nel corpo svelato, come l’abito jeans  che mostra il dorso nudo allacciato semplicemente da un nodo.
Pura poesia dei colori del mare d’inverno per le tonalità azzurre che predominano la collezione, leggera, impalpabile come le camicie di organza di seta, l’effetto pareo di un telo annodato davanti oppure su un lato, camicie dalle maniche enormi come ali di balossa-2023_23-08-2022-18-30-03(1)gabbiano, oblò maliziosi su t.shirt e abiti lunghi di jersey che ricordano la seduzione delle sirene, camicie e abiti plissè con i colli a fiore simili a meduse con grandi tasche, grandi pantaloni/palazzo e short di tessuti diversi danno alla collezione un tratto glamour, ganci che sostituiscono i bottoni, sfumature d’azzurro bagnano il bianco assoluto che si alterna alla morbidezza della tonalità vaniglia, tessuti stampati da fantasie che sembrano foglie di canne al vento, nuvole in libertà, pennellate di mare.
Il leit motive della collezione è il colore e  la leggerezza dei tessuti di organza di seta, lino, viscosa, denim, popelin di cotone, cotone organico, jersey e la palette del colore azzurro predomina in tutta la collezione,  illuminata a volte dal bianco, dal nero, dal beige, dal verde, dal bianco vaniglia, molti richiami che si moltiplicano sulle superfici e nei dettagli, mentre i motivi optical dei completi da giorno sono rotti da sprazzi di colore morbido, romantico, che accendono le palette dei bianchi, che trascolorano nel blu con punte di azzurri e rosa, per placarsi nel nero notturno.balossa-2023_23-08-2022-18-05-35 Un messaggio di pura energia femminile, una lezione a colori tra estetica e emozioni-
Balossa collezione SS 2023 – Designer Indra Kaffemanaite
WHO’S NEXT trade show Paris
2/5 september – Porte de Versailles (FR)
Hall 1 Booth C08
WHITE trade show Milan
22/25 September
Via Tortona,27
Info: sales@balossa.com – 39 3485110586
Show Room on line: www.balossashirt.com

Fashion Vibes presenta Brasil eco fashion

28Fashion Vibes presenta Brasil eco fashion
Collezione Primavera-Estate 2023

20 settembre ore 18.00 (ora italiana) Società Umanitaria, via San Barnaba, 48, Milano

Moda, sostenibilità, inclusività. La Settimana della Moda a Milano si dimostra ancora una volta un ottimo palcoscenico per i progetti di moda sostenibile e Brasil Eco Fashion Week conferma il ruolo chiave di Milano tra le capitali della moda che pensano al futuro. Il fashion system, infatti, guarda sempre di più all’ambiente e alla sostenibilità e Milano, dando spazio a iniziative del genere, cavalca l’onda di un rinnovamento responsabile che porta il segno di una generazione consapevole e attenta alla ricerca di un futuro eco-friendly per il settore.

Libertees^Proposte di innovazione responsabile e idee di sostenibilità sono portate in passerella da Fashion Vibes che, nello splendido palazzo della Società Umanitaria, in Via San Barnaba a Milano, ospita per la seconda volta Brasil Eco Fashion Week. Collezioni sostenibili e attente alle persone, all’etica e alla valorizzazione dell’artigianalità, oltre che all’ambiente, riportano l’attenzione su un tema caldo come quello dell’impatto ambientale. Continuare a seguire mode e tendenze è giusto ma bisogna farlo con maggiore consapevolezza, adattando la filiera tessile a una produzione più sostenibile e facendo attenzione al consumo di prodotti di tendenza rendendolo sempre più eco- responsabile.

Se il Brasile sembra lontano e difficile da raggiungere, sarà possibile sperimentarne brevemente l’atmosfera qui in Italia. Le spiagge e le città dello stato sudamericano approderanno a Milano insieme alle collezioni dei sei designer ospiti di Fashion Vibes. atelie mao de mae ^Le loro creazioni saranno presentate durante la sfilata del 20 settembre ma rimarranno disponibili in esposizione anche  il 21 e il 22 settembre, dalle 10:00 alle 18:00, nello spazio di showroom ad esse dedicato e aperto a tutti, dove sarà possibile osservare questo pezzo di Brasile da vicino.

Atelie Mão de Mãe Il brand nasce a Bahia, stato di Axé, affondando le  proprie  radici  in sentimenti taciuti, in una terra ricca di simboli e di racconti, un brand che crede nella valorizzazione degli artigiani e della produzione manifatturiera regionale. Amore, affetto e unione sono le parole chiave per la costruzione dell’identità del brand e le creazioni di questa maison sono prodotti unici, ognuno con la propria storia, esattamente come le persone.

Catarina Mina Brand nato 15 anni fa, specializzato nella creazione e nello sviluppo di borse fatte a mano dà vita a “Olê Olê Rendeiras_Milão_Divulgação_04Rendeiras”, un progetto che coinvolge donne merlettaie di Trairi, cittadina sulla costa occidentale dello stato di Ceará, nato come missione per il riconoscimento e la rivendicazione del valore del pizzo Bilro. Questo progetto nasce come partnership tra il marchio di moda Catarina Mina e l’azienda Qair Brasil – gruppo produttore indipendente di energia elettrica rinnovabile – che esercita un vero impatto sociale sulla regione. Questa miscela di cultura locale e sensazioni costiere dà vita a uno dei più preziosi pezzi di conoscenza della cultura manifatturiera di Ceará, il pizzo Bilro.

KF Branding Gli obiettivi di questo marchio sono chiari: rispettare i valori della sostenibilità all’interno di tutta la filiera produttiva, tutelare i diritti umani garantendo condizioni oneste e la sicurezza dei propri dipendenti, e conservare un approccio equo in ogni passaggio del processo di produzione, sin dalla fase di ideazione e dall’acquisizione delle materie prime. Massimizzare i benefici per il pianeta e per la comunità, riducendo al minimo l’impatto sull’ambiente, è la prioritàdel brand. Dietro al marchio Made in Brazil, c’è la stilista Kel Ferey, originaria di Arraial d’Ajuda, Bahia.

Meninos Rei (3)Meninos Rei Volumi, trame e tanta opulenza sono le idee alla base della costruzione dei pezzi presentati nella collezione “Meu  Ori  é  a  minha  voz” (Il mio Ori è la mia voce), che allude a re e regine del continente africano, definita da colori vivaci di stampe e motivi. Il tessuto dalle trame africane continua a essere protagonista dello stile del brand insieme al  patchwork.  La  novità  di questa collezione è il lancio delle stampe, che rappresentano i princìpi e  parlano  della storia  del Paese. Le stampe sono state ideate e firmate da Hori, designer di Estúdio Agá a Bahia. Le scarpe sono di produzione artigianale a opera dell’artista Lucas Lemos del marchio Tsuru, di Sergipe. I marsupi, le borse, le bucket bag e le  pochette  sono  stati  disegnati  da  Vinícius  Carmezim  del marchio Ziê, di Bahia. I balangandã e  le  corone  sono  stati  forniti  dall’istituzione  religiosa  Ile  Dé Odé. Il concetto alla base del  design  delle  collane  è  stato  sviluppato  da  Kelba  Deluxe  e  gli orecchini e gli anelli sono stati disegnati da Luana Rodrigues, designer di Bahia.

photos_Vestô_brand_brazil1VESTO: La mission del brand è dare alla moda un nuovo significato attraverso i capi, realizzati a mano, per i quali vengono utilizzate materie prime naturali e tessuti organici e/o sostenibili. La tintura è eseguita manualmente con pigmenti vegetali autoctoni che rispettano l’ambiente, la pelle e la salute dei clienti. Il concetto di sostenibilità è visto come stile di vita e la produzione segue i pilastri della sostenibilità sociale, ambientale, economica, territoriale e culturale. Attraverso la trasparenza e le partnership socio-ambientali vengono coinvolte le produzioni di piccoli produttori e mercati locali contribuendo all’aumento del reddito familiare e comunitario senza mettere in pericolo le loro culture, le loro tradizioni e il loro rapporto con la natura.

LIBERTEES Libertees, sviluppando il  tema  urbano  ispirato  dal  movimento  Hip  Hop,  cattura  a prosa da rua, “la prosa di strada”, racchiudendola in  pezzi  realizzati  con  materiali  sostenibili  e attenti alla trasformazione sociale. Fondato da  Daniela  LiberteesQueiroga  e  Marcella  Mafra  nel  2017,  il brand ha sempre realizzato creazioni ricche di personalità, capi comodi in tessuti ecologici e con stampe esclusive, elementi divenuti ormai marchio di fabbrica. In collaborazione con i  direttori creativi del marchio, la stilista Ana Paula Sudano ha sviluppato indumenti versatili e confortevoli che accompagnano donne  diverse  nella  loro  vita  quotidiana,  pezzi  che  mostrano  un’estetica urbana dal tocco giovane, moderno, sensuale e romantico. Il marchio  lavora  con  lo  scopo  di reinserire e responsabilizzare donne detenute, offrendo loro l’opportunità di dare  un  nuovo significato alla propria vita in carcere attraverso il Programma di Professionalizzazione in Cucito Industriale e Sviluppo Umano. A tal proposito, Libertees si appresta alla fondazione di una nuova unità produttiva, consolidando definitivamente il ruolo della moda come strumento efficace di trasformazione sociale.

02 (1)I brand saranno supportati durante lo show da due partner ufficiali di Fashion Vibes: Natalia Kolieva Fashion Stylist si occuperà della gestione del backstage insieme al suo staff di stilisti, make-up artist ed hair-stylist; i prodotti utilizzati, invece, saranno forniti dal brand Simple Organic, maggiore marchio brasiliano di cosmesi naturale e sostenibile, per la prima volta a Milano a cinque anni dalla sua fondazione.

L’evento, in ogni caso, non termina alla fine della sfilata. Dopo aver visto il Brasile in passerella, infatti, gli ospiti potranno continuare a divertirsi durante il cocktail party “after-show”, un’esperienza organizzata da Yuliia Palchykova e dal team di Fashion Vibes per il  proprio pubblico, con bar e dj-set.

Brasil Eco Fashion Week è un appuntamento da non perdere! Il 20 settembre ricordatevi di poter visitare l’Amazzonia e le coste dell’Atlantico senza spostarvi dal centro di Milano… non mancate!

PRESS, PR & ORGANIZATION

IG @_fashionvibesmilano    Web fashion-vibes.com

Fashion Vibes presents RunWay Show S/S 23

SAFERED_0824Fashion Vibes presents   RunWay Show S/S 23
20/21/22 september
Milano, via San Barnaba, 48
Torna l’appuntamento della Settimana della Moda a Milano dedicata alla moda femminile, un nuovo grande appuntamento internazionale che unisce creatività, lavoro e bellezza con un calendario ricco di progetti ed eventi che confermano il ruolo chiave di Milano tra le capitali della moda mondiale, con grande attenzione rispetto alle tematiche di sostenibilità, etica ed economia circolare nell’ambito della filiera del fashion.
Tra gli appuntamenti glamour ritorna Fashion Vibes che presenta  RunWay Show con le collezioni primavera/estate 2023 di Antonio Martino, MommyDolls, Taibo Bacar e Forever Lavi supportati dal brand Simple Organic partner di Fashion Vibes che si presenta a Milano, a cinque anni dalla sua fondazione, come il maggior marchio brasiliano focalizzato sulla bellezza naturale che mantiene il valore principale nella sostenibilità.

SAFERED_0475SIMPLE ORGANIC
Primo marchio brasiliano certificato dall’Instituto Lixo Zero e il maggiore nel segmento relativo ai prodotti che si focalizzano sulla bellezza naturale nel mercato nazionale. Partner ufficiale di Fashion Vibes Simple Organica presenta una collezione di prodotti cosmetici “ipoallergenici” soggetti a scrupolosi controlli, comprensivi di un gran numero di test dermatologici. Gli innumerevoli studi fatti su ogni prodotto servono a verificare che il prodotto sia ben tollerato da un largo campione di individui. Fondo tinta, rossetti, cipria, mascara, matita, eyeliner,  arnesi del mestiere indispensabili del make up, una collezione formulata interamente con ingredienti naturali.
Simple Organica diventa così un prodotto unico nel campo  del make up, la creatività dei prodotti usano la duttilità delle mani per costruire, su una tela bianca di un volto, un mondo diverso, ricco di fascino e di fantasia con evidenti e dichiarati richiami alla leggerezza per costruire strutture articolate e complesse come pensieri, composizioni CBW_webardite come sogni.
Ideato da Patricia Lima, ex caporedattrice della rivista Catarina, Simple Organic nasce nel 2017 con la sostenibilità come valore principale. In meno di quattro mesi sul mercato, la compagnia si è affermata come la più grande etichetta brasiliana di cosmetici vegan e cruelty-free, prodotti con materie prime naturali e biologiche. Un approccio attivista e sostenibile è di massima priorità per il brand, che nel tempo ha ottenuto numerosi sigilli e certificati tra cui PETA Vegan, Cruelty Free, Eu Reciclo e Lixo Zero. Ciò legittima e dà credibilità alla lotta di Simple per i valori della non sperimentazione sugli animali, del rispetto degli standard etici ed ecologici, nonché delle materie prime utilizzate nella formulazione dei prodotti. Un altro concetto molto presente nell’impegno di Simple Organic è la premessa del commercio equo, che caratterizza l’intera filiera produttiva. Solução_Niacinamida_web-02“Quando diciamo che siamo il primo beauty brand a offrire tutto questo, riconosciamo l’importanza del nostro ruolo nel fare strada a tutti gli altri marchi, grandi e piccoli, al fine di cambiare i comportamenti non solo del consumatore, ma anche delle stesse aziende”, afferma Patricia Lima, fondatrice di Simple Organic.
La strategia dell’azienda consiste nel diffondere su tutto il territorio nazionale un ideale di bellezza naturale e garantire a un pubblico sempre più vasto e più vario l’accesso a cosmetici sostenibili, privi di ingredienti nocivi e rispettosi della dignità degli animali. Nel 2021, il marchio è stato acquisito da Hypera Pharma, una delle più grandi aziende 4W0A1725 (1)farmaceutiche del Brasile. L’acquisizione del marchio è arrivata con la conferma che Simple Organic investirà in Amazon Lab, un programma di rigenerazione della foresta amazzonica in collaborazione con reNature. “Come imprenditrice, ho molti sogni per Simple Organic, e Hypera Pharma mi permetterà di realizzarli”, afferma Patricia Lima.
Incoraggiato dalla domanda del mercato e anche da una maggiore consapevolezza dei consumatori nei confronti dei temi cari a Simple Organic, il marchio ha lanciato sul mercato il primo franchising di cosmetici sostenibili con negozi aperti in diverse città brasiliane, tra cui Imperatriz do Maranhão, São Luís, Fortaleza, Brasilia, Vila Velha, Santa Maria, Passo Fundo, Salvador, Belém, Belo Horizonte, Curitiba, Londrina, Maringá, Rio de Janeiro, São Paulo, São Caetano do Sul, Ribeirão Preto, São José do Rio Preto, São José dos Campos, Indaiatuba, Campinas, Joinville, Chapecó e Florianópolis.
Anche la moda è sempre stata parte del DNA del brand e, fin dall’inizio, il marchio ha firmato la bellezza della sfilata À La Garçonne di Alexandre Herchcovitch, alla São SAFERED_0854Paulo Fashion Week. Da allora, supporta i nuovi designer a Casa de Criadores. Il posizionamento è stato mantenuto nel tempo con le collaborazioni nelle sfilate di PatBo durante la New York Fashion Week. Inoltre, il rinomato Business Of Fashion ha riconosciuto il marchio come uno dei più promettenti tra i marchi brasiliani e con un alto potenziale di internazionalizzazione. Nel 2021, l’etichetta ha iniziato la sua attività negli Stati Uniti tramite e-commerce e attualmente sta lavorando per espandersi verso il mercato europeo.
Il posizionamento di Simple, fedele ai principi e allo spirito pionieristico non solo nel campo della bellezza ma in diversi segmenti, ha assicurato un grande successo in questi 5 anni. L’accelerazione della crescita del marchio si riscontra nei risultati di vendita che solo dal 2020 al 2021 hanno evidenziato una crescita del 299% nell’e-commerce, del 147% nei ricavi totali dei negozi fisici e del 375% nei ricavi lordi. Tutto ciò è stato celebrato anche con un altro incredibile successo: Simple Organic è stato il primo marchio di bellezza naturale e ipoallergica a partecipare al Lolla Market durante i 3 giorni del festival Lollapalooza Brasil.
Da settembre Simple Organic è presente in Via Formentini, 4 – Milano
PR Fashion Vibes press.fashionvibes@gmail.com
Mail Coordination | Danielle Cerati danielle@indexconectada.com.br
Customer service | Alexandra Guida alexandraguida@indexconectada.com.br
Assistance | Marina Marques marinamarques@indexconectada.com.br
IG @simpleorganic Web simpleorganic.com.br

Linea beachwear 2022 Positano Style di Hanna Moore Milano

POSITANO 1(1)Linea beachwear 2022 Positano Style di Hanna Moore Milano

La Linea Positano di Hanna Moore Milano
Artigianato e colore al Sohara Luxury Club

Nella suggestiva cornice del Sohara Luxury Club Hotel, incorniciata dagli affascinanti paesaggi che revocano il mondo di Miami, lo shooting di Hanna Moore Milano creato da Carlo Di Santo per un affascinante omaggio alle donne, alla natura, all’artigianalità e alle tradizioni locali.
Positano Style, una coinvolgente collezione che rievoca l’atmosfera del jet-set degli anni ’70 e ’80, tra luci, pizzo e stelle scintillanti, nei meandri della memoria di questa epoca Caftanidove ci restano solo i ricordi, leggeri come farfalle, con la musica, l’eco delle risate, la trasgressione e la stravaganza.
Nella linea SS 2022 si riflette la poetica visionaria del designer, che scaturisce dall’interdipendenza del tutto in un universo dove ogni cosa ha un’anima e dall’ascolto delle vibrazioni della materia, la creazione di capi che richiamano la memoria del grande artigianato campano, rigorosamente hand made, ed è come se li dipingesse, in una esplosione di colori e forme dove parole e brani di poesie piovono come dentro un sogno.
Una produzione che è un twist moderno, un nuovo look in chiave contemporanea per una linea che vanta un design degli accessori all’avanguardia per forme, sandali realizzati con manualità artigianali che hanno reso famosa la costiera Amalfitana, materiali e colori che ben rispecchiano le due anime del designer, un mix di classica raffinatezza e di sofisticata innovazione. moda Couture.
30Moda e Arte, outfit come un gioco e creatività, performance, gesto e teatralità si inseriscono armoniosamente nella moda couture, un modo per abbracciare il mondo e accompagnarsi alla storia, ai colori e alle emozioni che derivano dal vestire Italian Style, per abitare il mondo,  codificare i linguaggi e i comportamenti, costruire l’identità, non solo personale ma anche collettiva.
Ispirazione che nasce da esperienze vissute nel mondo dell’arte contemporanea e dalla quotidianità, una contaminazione creata da una serie di emozioni che solo l’arte può trasmettere.
P. 2Con la Collezione beachwear è stato lanciato anche il makeup che è la nuova linea HM Make Italy by Hanna Moore Milano, ecosostenibile, green, linea creata da Luciano Carino con prodotti eco, che ben si abbinano alla Linea di Hanna Moore, una collezione di prodotti con focus labbra e occhi caratterizzati da nuance forti, packaging scultorei e formulazioni clean.
Nasce dunque  una sinergia di menti, di suggestioni e di emozioni che si traducono in collezioni make-up, i Brand Hanna Moore Milano e HM Make Up Italy.
Press: Cristina Vannuzzi

Il magico colore di Antonio Nicolò “Astra”

LOCANDINAIl magico colore di Antonio Nicolò “Astra”
Personale dell’artista all’Accademia Art Gallery
Reggio Calabria, 6 maggio – 27 giugno

Essenziale, potente il reggino Antonio Nicolò è artista raffinato tutto proteso ad indagare il colore e l’essenza della forma.
Dal 6 maggio al 27 Giugno l’Artista è presente all’Accademia Art Gallery di Filippo Cogliandro con la sua personale curata da Elmar Elisabetta Marcianò.
Arte e cibo hanno sempre costituito un connubio importante e reciprocamente costruttivo. Un’artista si mostra attraverso diversi linguaggi che vanno da quelli del corpo al costume passando per la pittura e le arti figurative, spesso messi in relazione 43con la costruzione di installazioni e performance abbinate al cibo, legate dalla fantasia.
E così l’artista, come lo chef, crea nuovi stili attingendo, con la fantasia e la memoria,  a culture diverse, combinando colori, osando abbinamenti differenti, sperimentando nuovi linguaggi. In bilico tra tradizione e modernità ogni opera ogni piatto, ogni ricetta hanno  forme nuove che ci permetteno di vedere la nostra quotidianità con occhi diversi. Sempre diversi. Sempre curiosi. Perché essere curiosi di conoscere e sperimentare è il fulcro della nostra esistenza.
La ricerca dell’artista Antonio Nicolò insiste sull’opera astratta elevandola a “profili” di altissima espressione informale; ne risulta così una pittura alter – ego del concreto non avversa alla realtà, ma essa stessa realtà definita appena lì al confine di grandi, ampie stesure di colore. Non è, perciò quella di Nicolò, una pittura che suggerisce l’idea, ma l’idea stessa accaduta in qualche passato che si fa, infine, proiezione di tanti possibili futuri, tanti quanti se ne possono intuire in quelle grandi distese di materia colorata. C’è così in essa una solennità del dipingere che offre pasti e impasti violenti e contrastanti o leggeri e soavi.
Grandi impronte guadagnate dalla materia cupa del colore si offrono allo sguardo con vigorosa forza di stesura determinando vaste superfici attraverso una concentrazione cromatica sempre maggiore in cui il rosso, il giallo e in nero dominano lucidi e irradianti. L’opera che ne risulta è sfrenata e intemperante per l’utilizzo di colori saturi e del pigmento steso con la spatola che cattura la luce accentuandone il suo emergere. Toni 2gialli e aranciati espressione della potenza luminosa e il blu più profondo per “velare” l’istinto. Il colore pare respirare sulla tela e prendere forma man mano che la mano dell’artista procede forte e sicura.
Dunque, energia di massa in sintonia con la resa di uno spazio pulsante in cui il coinvolgimento sensoriale è totale, l’empatia sedotta e conquistata dalla forza cromatica e dalla gestualità segnica che rivendica il proprio ruolo e costruisce una trama di “tocchi” che si offrono alla luce senza rinunciare a ritmi eleganti e colmi di silenzio.
L’Artista Antonio Nicolò.
Il dott. Antonio Nicolo’ è un affermato professionista reggino, medico anatomopatologo con la passione per la pittura e la scrittura dove esprime il suo interesse per l’analisi storico-mitologica greca con particolare riguardo ai poemi Omerici.
Il dottore Nicolo’ da anni si presenta nel panorama della cultura calabrese creando stupore ed attesa poiché i suoi campi di interesse riguardano da sempre le arti che si integrano tra parola ed immagine.
Non è un caso infatti che Nicolo’, come artista e scrittore, si sia occupato del viaggio interiore dell’uomo contemporaneo alla ricerca di quella radice antropologica e soprattutto esperenziale, dimostrando come la matrice magno – greca è per Nicolo’ una strada che da anni lo porta alla lettura di testi antichi ed ad una attualizzazione della storia nei suoi corsi e ricorsi.

Writer: Elmar Elisabetta Marcianò
L’A Gourmet L’Accademia Art Gallery
Via Largo Cristoforo Colombo, 6
89125 – Reggio Calabria

 

Preziosi consigli di Patrizia Pellegrini L’ANANAS da Josephine Baker alla nostra tavola

72807733_1163960170461070_4137506819901751296_n

Preziosi consigli di Patrizia Pellegrini L’ANANAS da Josephine Baker alla nostra tavola

Negli anni ‘30 scendeva da una scala, la “scandalosa” per quei tempi  Josephine Baker, seminuda con un elmo di ananas, cantando La Petite Tonkinoise, dal Ghetto Nero a Star di Parigi, agente segreto al servizio della Francia, facendo conoscere l’ananas, che le acconciava la testa, e che oggi riscopriamo nell’omaggio a cura di Vincenzo Mollica.
Si deve a Cristoforo Colombo la diffusione dell’ananas in Europa, dopo una delle sue spedizioni in Sud America. Ritenuto fin da subito ‘stravagante’, e per questo scelto per i banchetti più sontuosi, oggi questo frutto esotico si trova tutto l’anno in tutti i supermercati e si apprezza non solo il suo sapore dolce ma anche per una vasta gamma di benefici che riguardano la salute.
In estrema sintesi, infatti, l’ananas riduce il rischio di obesità, diabete e malattie cardiache ed è utile come antinfiammatorio.
dieta-dellananas-come-funziona-quanti-chili-si-perdono-e-menu-di-esempioL’ “Ananaz” in portoghese, a sua volta preso da “Nana” usato dai popoli indigeni del Sud America, ma trova la sua vera collocazione nelle Hawaii verso la fine 800′ grazie agli esploratori spagnoli e diventando l’emblema di questa isola paradisiaca.
L’ananas è costituito dal 85% di acqua, fonte di proprietà benefiche per il nostro corpo e la nostra salute, in particolare di vitamine A, gruppo B e C, contiene sali minerali come potassio, ferro, zinco, magnesio e calcio.
Inoltre, questo delizioso frutto tropicale contiene beta-carotene, aminoacidi essenziali ed è ricco di bromelina per curare infiammazioni, favorire la digestione, accelera il metabolismo ed ha effetti diuretici.

Proprietà antinfiammatorie
L’ananas è l’unica fonte alimentare della bromelina, un enzima proteolitico con proprietà antinfiammatorie. La bromelina, infatti, attiva la produzione di sostanze che non solo contrastano il dolore ma riducono anche il gonfiore in quanto contengono elementi chimici che impediscono la coagulazione del sangue. Quest’enzima, inoltre, contribuisce a ripulire le cellule danneggiate.
Agente antitumorale
Josephine Baker di Hugo PrattAlcuni studi hanno dimostrato che la bromelina è in grado di agire contro il cancro. In particolare, essa può lavorare all’unisono con la chemioterapia così da contrastare la crescita delle cellule tumorali. L’ananas, inoltre, contiene il beta-carotene, che può proteggere dal tumore alla prostata e al colon.
I benefici per il cuore
La vitamina C, contenuta nel succo d’ananas, può aiutare a proteggere dalle malattie cardiache. Un certo numeri di studi – come nel caso di una ricerca finlandese o di un’altra cinese – ha dimostrato che una maggiore assunzione di vitamina C provoca una diminuzione del rischio di malattie coronariche. Inoltre il rischio di malattie cardiache si riduce con una dieta ricca di fibre.
Prevenzione della cataratta
La vitamina C svolge un ruolo cruciale nella protezione della vista grazie alle sue proprietà antiossidanti. Una dieta ricca in vitamina C potrebbe rallentare del 33% il rischio di progressione di questa malattia, causa principale di cecità a livello mondiale.
Pressione sanguigna
L’introduzione di questo frutto tropicale nella dieta di un iperteso può aiutare ad abbassare i rischi connessi a questa patologia. L’apporto di potassio aiuta a regolare la pressione arteriosa, per cui si consiglia di introdurre alimenti ricchi di questo sale minerale. Tra la frutta fresca più ricca di potassio, troviamo sicuramente la banana e l’ananas.
Facilita la digestione
L’ananas, grazie al buon contenuto di fibre e di acqua, aiuta a prevenire la stitichezza e promuove la regolarità e la salute del tratto digestivo.
I vantaggi per la pelle
Vitamine e antiossidanti contenuti nell’ananas sono utili per combattere i pericolosi danni della pelle causati dal sole e dall’inquinamento, per ridurre le rughe e migliorare la struttura generale della pelle. La vitamina C, inoltre, svolge un ruolo fondamentale nella formazione del collagene.
Patrizia Pellegrini, Naturopata, Bioterapeuta Nutrizionale® ODG Calabria
MAIL: mail.patriziapellegrini@gmail.com- cell 3339995532 –
www.patriziapellegrini.com

Alessandro Marinella nella classifica del magazine Forbes Italia fra i 100 Top Under 30 più influenti d’Italia

97736000000435165_zc_v3_1646325685054_forbes_marinella_feed1Alessandro Marinella nella classifica del magazine  Forbes Italia fra i 100 Top Under 30 più influenti d’Italia

I bravi ragazzi italiani che con le loro idee visionarie stanno contribuendo a rivoluzionare il nostro modo di vivere con la capacità di superare le difficoltà dell’era Covid e contribuire alla ripartenza dell’economia

Forbes Italia è l’edizione italiana del business magazine più famoso al mondo che ha circa un secolo di vita. Il magazine è noto per le classifiche dei leader di oggi e di domani, le strategie per il successo, i consigli di stile per essere sempre al top. La business community globale  annovera nomi di uomini e donne di successo, nella lista 2021 degli Under 30 è stata inserita anche tanta artigianalità e Made in Italy. Con grande orgoglio per noi napoletani in nostro concittadino Alessandro Alessandro Marinella (2)Marinella, 26 anni,  si è fatto notare per la guida della storica azienda di famiglia E.Marinella, specializzata nella realizzazione di cravatte e articoli di abbigliamento di lusso, progetti digitali e sostenibili. Alessandro, nell’apprendere la notizia, ha subito dichiarato: «Durante il mio percorso lavorativo ho avuto la grande chance di imparare tanto ma la cosa per la quale mi ritengo più fortunato è quella di portare avanti un’azienda basata su valori umani e tanta tradizione. Una tradizione che va assolutamente preservata ma adattata ai tempi affinché possa perdurare e passare di generazione in generazione. Essere entrato nella classifica dei top 100 Under 30 secondo Forbes Italia, mi inorgoglisce e mi conferma che i cambiamenti che sto apportando stanno preservando la magia che ci ha portato sin qui oggi. Perché tutto rimanga com’è, bisogna che tutto cambi».
Alessandro nasce a Napoli nel 1995, dove ottiene la Laurea in Economia con la tesi sugli Alessandro Marinella (3)aspetti fondamentali dell’internazionalizzazione delle PMI. Nel 2020 consegue un master in business innovation e nel 2021 uno in gestione dell’impresa. A gennaio del 2017 entra a pieno titolo a far parte dell’Azienda, quarta generazione della famiglia, dove si occupa di aspetti organizzativi e operativi, rivolgendo particolare attenzione al mondo digital e alla comunicazione. I progetti esteri, con la recente riapertura di un nuovo store a Londra, hanno avuto un notevole impulso, specialmente quelli ecosostenibili. Il nostro ha avviato una prima collaborazione con Orange Fiber, una partnership con gli occhiali in eco-acetato di TBD Eyewear, per poi sviluppare le campagne con Citrus, nel cui marchio sono racchiusi concetti come filiera controllata, etica, attenzione al sociale e alla qualità. Alessandro nel corso del 2019 riceve due importati riconoscimenti: quello dedicato alla giovane imprenditoria dell’area metropolitana di Napoli e di Partner e Managing Director di Marchio Verificato, che promuove le eccellenze dell’agroalimentare. Chi lo conosce  lo ha sempre notato per la sua eleganza, che potremmo dire innata, cosa che gli viene riconosciuta  dal magazine Gentleman che nel 2021 lo inserisce nella classifica Top 30 Millennials fra gli uomini under 30 più eleganti d’Italia. «La cosa per cui mi ritengo più fortunato – ha riferito Alessandro Marinella –  è poter portare avanti un’azienda basata su valori umani e tanta tradizione. Una tradizione che va preservata, ma adattata ai tempi affinché possa passare di generazione in generazione». Alessandro, ripercorre le orme del padre Maurizio che spesso ricorda l’insegnamento avuto dal padre: “dobbiamo  far  capire  alla  gente  che  si  possono  fare  cose importanti, partendo da Napoli, ma principalmente restando a Napoli”.
Forbes dal 2018 premia il meglio dell’imprenditoria giovanile italiana a dimostrazione che anche in un periodo così buio come quello che stiamo vivendo, la creatività e l’ingegno non hanno subito un battuta d’arresto.

Harry di Prisco

Areadocks Boutique Hotel, Urban Spa nel cuore di Brescia

D8D0260A-CB52-D29D-CA77-716305C5CB14_Image_3_6736839b39b543ffba5697c96137de8bAreadocks Boutique Hotel, Urban Spa nel cuore di Brescia

Grazie al sapiente intervento dello Studio di architettura e interior-design Arearredo, Areadocks si amplia con l’apertura di Areadocks Boutique Hotel, un punto di riferimento per viaggiatori e business man, un luogo di incontro e dialogo, di esplorazione e condivisione.
Finestra sull’universo Areadocks, hub di intrattenimento e servizi, l’hotel ripensa le regole dell’ospitalità Premium, aprendo a infinite possibilità di shopping, divertimento e relax. Situato a Brescia, prossima capitale italiana della cultura nel 2023, in un punto strategico per turismo ed entertainment, l’hotel propone una nuova filosofia di ospitalità, intesa prima di tutto come esperienza.

D69EE46A-B84A-84EC-3BE3-215D5326E218_Image_7_253ec6b4b92a49aea31d08e977c17084A disposizione della clientela room esclusive, Superior e Suites, ognuna con un proprio stile di carattere, non convenzionale ed una prestigiosa Urban Spa, dove comfort e design si fondono in un ambiente elegante in cui dimenticare lo stress della città.
Uno spazio – ad uso esclusivo della struttura – dedicato al benessere, il luogo ideale per vivere un’esperienza di rigenerazione totalizzante.
Vasche idromassaggio open-air, sauna, bagno turco, docce emozionali per usufruire dei benefici della cromoterapia e una zona relax per allontanarsi dalla frenesia della vita quotidiana sorseggiando pregiate selezioni di thè e tisane.
La SPA è gratuita e utilizzabile per uso privato dai clienti dell’hotel previa prenotazione oppure consultando i servizi di Private SPA day use.

0B6C8939-FB42-20DE-D7FD-936DA01A0961_Image_4_26937c3e450b4d75b4297c536effdd50Per info e richiesta materiali in alta risoluzione: joelle@studiojiti.com
Press Office JìTì PR&Communication Studio
JOËLLE F. TAMBONE | m +39 3280228906 |
joelle@studiojiti.com
studiojiti.com

Finalmente primavera

FANFANI 2(1)Finalmente primavera

I consigli di  Patrizia Pellegrini Naturopata, Bioterapeuta Nutrizionale® all’Istituto Fanfani il 13 aprile ore 18.00

Grida  festose, strillate, sono riapparse le rondini, non si vedevano da tempo, cantano volando, felici, dopo un lungo periodo di freddo dato dall’inverno, ma anche dalla pandemia, dalla guerra vicina, un gelo che ha sospeso il cuore a tutti noi. Ma le rondini ci portano coraggio, speranza, voglia di vivere e di sorridere di nuovo, di guardarci allo specchio e vederci belle.

L’acqua è il “carburante” che permette allo stomaco di trasformare il cibo in energia e aiuta il corpo ad assorbire i giusti nutrienti. Insomma… bere fa bene alla salute!

L’acqua è coinvolta in tutte le fasi corporee, perchè veicola nutrienti e ormoni attraverso la circolazione sanguigna. Bere tanta acqua, meglio se depurata, aiuta il trasporto dell’anidride carbonica e delle tossine ai polmoni, al tratto intestinale e ai reni per essere successivamente espulsa. L’acqua ci aiuta a digerire e assorbire il cibo, regola la temperatura corporea, elimina le tossine ed i rifiuti tossici, il grasso che si sta bruciando, fa circolare il sangue, protegge i tessuti, organi e articolazioni e trasporta sostanze nutritive e ossigeno alle nostre cellule, è l’elemento  importantissimo per il funzionamento di organi fondamentali come cervello, polmoni, sangue e anche per i muscoli e la pelle.
72807733_1163960170461070_4137506819901751296_nSoddisfare il fabbisogno idrico dell’organismo è una necessità quotidiana irrinunciabile. Tra i vari fattori che concorrono positivamente al raggiungimento di uno stato di salute ottimale, un posto di primaria importanza, tra quelli nutrizionali, spetta all’idratazione e al corretto equilibrio tra i vari compartimenti idrici dell’organismo. Se non fosse per le ossa e la carne che costituiscono il nostro corpo, potremmo affermare di essere fatti di acqua: difatti l’acqua compone circa il 70 per cento del nostro organismo, più della metà dunque. Da qui si comprende come questo elemento sia un nutriente essenziale per il nostro organismo. Sebbene non fornisca energia rappresenta un elemento fondamentale, necessario a soddisfare le necessità fisiologiche e nutrizionali degli esseri umani.
In questa stagione, per molti mesi, i fiori più belli del nostro giardino li abbiamo a portata di mano,  Asparagi, Barbabietole, Carciofi, Carote, Cavoli , Cicoria, Cipolle, Fagioli, Fagiolini, Fave, Finocchi, Lattuga, Melanzane, Patate, Piselli, Pomodori, Ravanelli, Rucola, Sedano, Spinaci, Zucchine……..si raccolgono nell’orto, ricchi di vitamine e sali minerali e oligoelementi essenziali, hanno proprietà nutrizionali notevoli.
Dal crudo al cotto possono essere consumati con diversi metodi: bollitura, cottura al 275513376_10223228554195108_1648902587483586385_nvapore, alla piastra, gratinati oppure fritti…ma se vogliamo far scorta di acqua consumiamone ad ogni pasto una ricca quantità crude, condite con olio e limone.
Con l’aumentare delle temperature, come d’estate, un adeguato apporto di acqua è essenziale per molte funzioni dell’organismo. Ad esempio con l’acqua ci riforniamo di sali minerali e altri nutrienti, diluiamo il cibo nella fase digestiva e eliminiamo le scorie del metabolismo, regoliamo meglio la temperatura del corpo.
La quantità di acqua necessaria dipende anche da quanta ne perdiamo ogni giorno attraverso il sudore e la “perspiratio”, l’evaporazione di acqua attraverso la cute e la bocca (fino a un litro al giorno per un adulto), oltre a ciò che si disperde con l’urina e le feci (un litro e mezzo). Con il calore dell’ambiente come nel periodo estivo e del corpo, ad esempio in caso di sforzo fisico o di febbre, aumenta la quantità di liquidi persi.
Tutto ciò che ingeriamo, il nostro organismo lo utilizza per costruire se stesso. Siamo il cibo che mangiamo, l’aria che respiriamo e soprattutto l’acqua che beviamo. Per gli anziani, che avvertono meno lo stimolo della sete, è importante non aspettare di sentire il bisogno di bere, ma tenere sotto mano con una certa regolarità una bottiglia di acqua.
Studi Fanfani – Istituto Fanfani
Firenze – Piazza Indipendenza
Patrizia Pellegrini, Naturopata, Bioterapeuta Nutrizionale®
MAIL: mail.patriziapellegrini@gmail.com- cell 3339995532
www.patriziapellegrini.com

Trapianti il Nucleo Operativo di Protezione Civile salva vite anche in Italia

NADIA FONDELLI VOLONTARIATrapianti  il Nucleo Operativo di Protezione Civile salva vite anche in Italia

Firenze, aprile 2022 – Un ponte che unisce tutto il mondo per salvare vite in Italia. E’ quello che stanno realizzando i volontari del Nucleo Operativo Protezione Civile Logistica Trapianti a cui sono state affidate le missioni di trasporto di midollo osseo da tutto il mondo per i pazienti in attesa di trapianto per leucemia in Italia.
Il Nucleo Operativo di Protezione Civile da quasi trent’anni leader mondiale nella logistica dei trapianti da oggi smentendo il detto che “nessuno è profeta in patria” è stato scelto come partner per la logistica d’emergenza dai centri trapianti di midollo italiani.

Il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani: “I volontari del Nucleo Operativo di Protezione Civile di Firenze sono uno degli esempi del meglio che la Toscana può esprimere, dentro e fuori dai confini italiani”. La Vice Sindaca di Firenze Alessia Bettini: “Siamo orgogliosi che nella nostra città sia nata una realtà così determinante, in grado di salvare vite in ogni momento”.

Grazie allo straordinario lavoro fatto nei due anni d’emergenza sanitaria e alla presentazione di soluzioni che offrono un rapporto qualità prezzo valutato come migliore Europa, i volontari capitanati da Massimo Pieraccini, Grand Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana da oggi collegheranno tutti i centri trapianti di midollo osseo italiani tra loro e con il con il resto del mondo. Ricordiamo infatti che per poter guarire un ammalato di leucemia attraverso la terapia del trapianto è necessario trovare un donatore altamente compatibile dal punto di vista genetico e questo può essere trovato in qualsiasi parte del mondo.
Presidente Mattarella e Massimo PieracciniSi occupano di questa ricerca le strutture sanitarie che gestiscono la banca dati dei potenziali donatori e in Italia questa è gestita da IBMDR (Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo). Una volta che il donatore è stato individuato i volontari del Nucleo si mettono in moto e raggiungono l’ospedale dove è stata effettuata la donazione, prendono in consegna il prezioso dono e con un rapporto velocità-sicurezza di alto livello portano il materiale salvavita fino al letto dell’ammalato.

“E’ una grande soddisfazione poter essere la miglior soluzione anche nel nostro Paese perché se è motivo di orgoglio essere chiamati dagli ospedali spagnoli, argentini, e degli Stati Uniti perché considerati i migliori al mondo, lo è ancora di più poterlo fare in Italia.”
Un risultato ottenuto grazie all’impegno corale della nostra sala operativa e la generosità e instancabile dedizione della nostra squadra di volontari che neppure in questi due durissimi anni hanno fatto mancare la loro opera dicendo sempre sì quando un malato chiamava” sottolinea Massimo Pieraccini ideatore e fondatore di questa realtà che ha voluto personalmente compiere il primo di questi viaggi nazionali realizzando il ponte salvavita tra una delle più importanti città del centro Italia e una città di una delle nostre isole.
“Sono emozioni straordinarie quelle che si prova a far parte di quel circolo virtuoso che può aiutare un ammalato a sopravvivere toccando da vicino che anche nel nostro paese ci sono tanti donatori. Potrebbero essere di più è vero, ma l’opera di sensibilizzazione di organizzazioni come Admo verso i nostri giovani a iscriversi nella banca dati di IBMDR è straordinaria. L’auspicio è che un numero sempre maggiore di nuovi potenziali donatori chieda di essere inserito nella banca dati nella certezza che fra i nostri giovani c’è ne sono molti sensibili e generosi” conclude Pieraccini.

“I volontari del Nucleo Operativo di Protezione Civile di Firenze Logistica dei trapianti sono uno degli esempi del meglio che la Toscana può esprimere, dentro e fuori dai confini italiani” sottolinea il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. “Un’opera fondamentale e indispensabile per cercare di ridare vita e speranza a tante persone sfortunate. Il prossimo anno, nel 2023, questa realtà compirà trent’anni. Nel 1993 infatti, da assessore al Comune di Firenze, ho avuto l’onore di vivere la nascita di quello che più volte ho definito un miracolo tutto fiorentino. Adesso un nuovo riconoscimento, a livello nazionale, per un lavoro così prezioso, che ha il solo scopo di aiutare il prossimo. L’augurio è che questa crescita continui, invogliando un numero sempre più grande di giovani ad impegnarsi in un’attività che reputo imprescindibile.”

“Un ulteriore riconoscimento, che conferma ancora di più quanto il Nucleo operativo sia un’eccellenza – è il commento della Vicesindaca di Firenze Alessia Bettini – Siamo orgogliosi che nella nostra città sia nata una realtà così determinante, in grado di salvare vite in ogni momento”.

Si concludono nel modo migliori i due anni davvero incredibili di emergenza covid 19 per gli “angeli della vita”.
Oltre 70 i viaggi “staffetta” realizzati da marzo a giugno 2020 in Italia partendo dall’unico hub aeroportuale aperto di Fiumicino e per circa 130.000 km. su strada consegnando il materiale salvavita a Trieste, Udine, Venezia, Verona, Bolzano, Brescia, Piacenza, Milano, Firenze, Pisa, Siena, Bologna, Cuneo, Torino, Alessandria, Napoli e Cagliari; in un caso hanno realizzato anche un hand-over transfrontaliero fra Italia e Austria con frontiere chiuse.
Nel 2020 sono stati portati a termine con successo 69 viaggi nazionali, 182 viaggi internazionali, 21 viaggi intercontinentali per 925 giorni in missione, 760 tratte aeree volate, 86.700 km percorsi.
Nel secondo anno di emergenza il 2021, sono stati invece 12 i viaggi nazionali, 263 quelli internazionali, 39 gli intercontinentali per 1363 giorni in missione, 1108 tratte aeree volate, 13.700 km. percorsi.

Oggi parte un nuovo lunghissimo viaggio per questa eccellenza italiana in cui saranno messi in contatto donatori da tutto il mondo e pazienti italiani; un viaggio sinonimo di vita, speranza, rinascita.
Firenze, aprile 2022