Educare alla socialità comincia dal campo

Filippo CogliandroEducare alla socialità comincia dal campo
approvato con D.D. n. 408 del 26/11/2018 – Atto di concessione del 27/02/2019
TUTTO IL BUONO DELLA LEGALITÁ:
la lotta al business della criminalità e le opportunità per i giovani nel Food
Giovedì 28 aprile ore 9, ProfAgri di Salerno / ore 18:30 ITIS Ferrari, Battipaglia
Due tavole rotonde: una apparecchiata con istituzioni e scuola per discutere sulla lotta al business della criminalità e le opportunità per i giovani nel Food;
l’altra, invece, per la degustazione del Menù della Legalità firmato chef Cogliandro.
Giovedì 28 aprile, sarà lui, l’ambasciatore antiracket per la ristorazione in Italia e nel mondo, insieme alla brigata degli studenti
dell’Alberghiero ITIS Ferrari, a mettere nei piatti tutto il buono della legalità attraverso i prodotti del territorio accuratamente selezionati dai ragazzi del ProfAgri di Salerno.
SESSIONE MATTUTINA.
Introduzione: Alessandro Turchi (dirigente istituto profagri), Tommaso Battaglini (presidente nazionale SOS antiracket antiusura).
Saluti: Michele Cammarano (presidente commissione aree interne Regione Campania), Giuseppe D’Ascoli (coordinatore segreteria Assessore Sicurezza Regione Campania).
Discutono: Antonio Picarella (avvocato penalista, responsabile ufficio legale SOS antiracket antiusura), Alberto Cicatelli (responsabile provinciale Inps Salerno), Stefano Baudino (scrittore, giornalista del Fatto Quotidiano), Filippo Cogliandro (ambasciatore antiracket per la ristorazione in Italia e nel mondo).
Coordina: Luciano Pignataro (giornalista, blogger dieta mediterranea).
SESSIONE POMERIDIANA. Previsti gli interventi di Cecilia Francese (sindaco di Battipaglia), Daniela Palma (dirigente ITIS Ferrari), Silvana Rocco (assessore Pubblica Istruzione Comune di Battipaglia), Maria Teresa Scarpa (coordinatrice del progetto “Scuola di Comunità”).
La giornata rientra nelle attività finali del progetto “Scuola di Comunità Comincia dal Campo”, finanziato dal POR Campania e promosso dalla Pro Loco SviluppoAgropoli con un partenariato a cui hanno aderito l’Associazione S.O.S. Antiracket Antiusura -Salerno APS, le società Zero srl e Storie di Pane oltre a quattro istituti di scuola superiore della Provincia di Salerno: l’IIS Ferrari (Battipaglia), il ProfAgri (con le sedi di Battipaglia e Capaccio), l’IIS Della Corte Vanvitelli (Cava dei Tirreni) e l’IIS Cenni-Marconi (Vallo della Lucania).
LE MATERIE PRIME USATE. Il menù della Cena della Legalità, atto conclusivo della giornata dedicata al Food, è stato composto a più mani dagli studenti dell’Alberghiero e da Cogliandro stesso, dopo un’attenta selezione delle materie prime pregiate del territorio da parte dei ragazzi iscritti all’istituto ProfAgri di Salerno: Carciofo IGP Paestum, Triglia Rossa di Licosa, Fagiolo di Controne Presidio Slow Food, Rucola IGP della Valle del Sele IGP, Mozarella Campana DOP, Olio extravergine di oliva denocciolato, burro di latte di bufala, Cacioricotta di Capra Cilentana, Carpaccio di Fichi Bianchi del Cilento, Bergamotto di Reggio Calabria
Gli studenti, già protagonisti di diverse sessioni anche nel 2021, sono stati condotti alla scoperta delle proprie radici e del territorio cui appartengono attraverso l’educazione sensoriale, incontri con il mondo produttivo locale e degustazioni in classe di cibi legati alla Dieta Mediterranea, dichiarata Patrimonio Unesco.
Nella narrazione in cucina di chef Cogliandro trova posto un’identità gastronomica ben definita, amalgamata attraverso i prodotti della terra nel loro gusto ancestrale per essere rivisitati in chiave contemporanea.
Maria Teresa Scarpa, coordinatrice di progetto 3282251
Questi sono gli istituti che hanno partecipato: Istituto Liceo Vanvitelli Cava de Tirreni, Istituito Agrario Profagri Salerno, Istituito Alberghiero Ferrari Battipaglia, Istituito Tecnico Commerciale Cenni Marconi Vallo della Lucania. Organizzato da Sos Antiracket Antiusura Salerno APS, Hanno curato il tutoraggio sui vari prodotti cilentani le aziende Da Zero e Storie di Pane di Vallo della Lucania.

Tra i protagonisti della mostra WOW a Villa Bertelli di Forte dei Marmi anche Mario Vespasiani

IMG_7402Tra i protagonisti della mostra WOW a Villa Bertelli di Forte dei Marmi anche Mario Vespasiani

Fino al 31 maggio 2022

WOW c’è anche Mario Vespasiani nella mostra a Forte dei Marmi

L’artista Mario Vespasiani sarà tra i protagonisti della mostra intitolata WOW, con un acquerello commissionato espressamente dal curatore, nel quale è stato chiamato a rappresentare uno dei maggiori innovatori dell’arte del secondo ‘900. Se Vespasiani è conosciuto per la sua abilità di ritrattista e nella particolarissima ricerca cromatica, non bisogna dimenticare il valore simbolico che assumono i suoi soggetti, raffigurati dentro una sorta di riflesso acquatico dal quale scompaiono gli occhi.

Per Vespasiani l’assenza di questo elemento indica la necessità di una visione multipla, non solo fisica e sensoriale ma anche interiore e meditativa. Al primo sguardo, diretto nella parte sottostante sembra riflettersi il suo doppio ad indicare che niente è come sembra, che la realtà è molto più vasta e complessa delle definizioni estetiche. A questo concetto l’artista ha elaborato nell’ultimo biennio un ciclo di opere – dal notevole valore sociale – in memoria dei grandi personaggi della cultura scomparsi di recente, come a sottolineare il lascito eterno delle buone azioni, che supera la vita stessa.

Fin dagli esordi Vespasiani ha colto un sentimento spirituale nella sua arte e i ritratti, che siano di persone viventi o meno, reali o immaginari, sottolineano la presenza di un’anima personale invisibile che si intreccia con le altre, fino a quella del pianeta sul quale viviamo e di conseguenza con quella universale. Il ritratto esposto nella mostra WOW prosegue tale indagine, che questa volta riguarda un artista che ha rivoluzionato l’arte contemporanea, Andy Warhol. Un maestro caro a Vespasiani – di cui conserva come ricordo un catalogo autografato – non tanto per la totale diversità di approccio al mezzo pittorico, quanto per l’indole visionaria, comune ad entrambi, di chi sa scorgere la bellezza e la meraviglia nel quotidiano.

IMG_8514Warhol con una facilità disarmante ha colto e anticipato le tendenze di una società che si può definire dello spettacolo, fondata sulla comunicazione e sulla velocità, sull’apparenza e sulla celebrità. Se Picasso è stato nell’evoluzione della pittura il genio assoluto, Warhol lo è stato dei media, svelando un’arte condivisibile e comprensibile da tutti. Di fatto persino gli oggetti di uso comune che lui toccava, come le banconote e le scatole di zuppa sono riuscite ad assumere un altro aspetto, come quello di colui che sa sbalordirsi continuamente, in WOW!!! infinito.

Mario Vespasiani è uno degli artisti più enigmatici e misteriosi della scena artistica italiana, capace di adattare la propria immagine a molteplici situazioni e ai momenti storici più vari, vive nella totale riservatezza e non appare volentieri in pubblico, si svela bensì solo attraverso delle sorprendenti fotografie  –  spesso in compagnia della sua musa Mara – in quanto ritiene che sia solo l’arte a dover parlare dei suoi pensieri e delle sue conquiste.

In questa concentrata e ricercata esposizione collettiva di Villa Bertelli, che si aprirà lunedì 21 febbraio a cura di Alessio Musella, direttore ed editore d’arte, gli altri artisti presenti sono Blub l’arte sa nuotare, Sandra Menoia, Tiziana Stocco, Mauro Moriconi, Anna Nazarova, Silver Plachesi, Gianna Amendola, Andrea Grieco, Eugenio Rattà, Bianca Beghin, Enrico Cecotto e Dropsy.

La parola WOW – riassume in sintesi il curatore – null’altro è se non l’espressione di stupore più comune di fronte a qualcosa che colpisce, quando, davanti ad un’opera d’arte, la ragione lascia il posto alle emozioni e reagisce di cuore e di istinto. Per questa mostra conclude Musella abbiamo scelto artisti capaci di dialogare con i colori forti, dato che da sempre il colore è l’elemento visivo fondamentale e più facilmente assimilabile, richiama forme e parole e permette di evocare il ricordo. L’obiettivo è quello di tramettere un’esperienza raffinata e inaspettata, nella gioia di – tornare a – vivere davvero.

Una delle caratteristiche che contraddistingue gli artisti è la sperimentazione di diverse tecniche: dalle fotografie del digital artist Mauro Moriconi, ai collage di Eugenio Rattà, passando dall’acrilico di Sandra Menoia, ai materiali riciclati di Silver Plachesi o l’art toy in resina di Dropsy. Artisti accumunati da un unico comun denominatore: parlare un linguaggio universale. Si tratta perciò di una mostra che incuriosirà anche i più piccini, stimolandoli al contatto diretto e alla meraviglia di questo mondo.

WOW
a cura di Alessio Musella

Mostra collettiva
Sala Treccani di Villa Bertelli
Forte dei Marmi (LU)
Apertura: da lunedì 21 febbraio al 31 Maggio 2022

La visita avviene su prenotazione al numero: 0584-787251
Orari di apertura 10,00 alle 12,15 e dalle 15,00 alle 19,00

Partner
Exit Urban Magazine, Spazio SV – Centro espositivo San Vidal Venezia, Art & Investments, Villa Bertelli, SC Web Agency, Art & Shop

Ammorbidenti microincapsulati Tester Angi

279136861_682455396165190_7877963234269341042_nFior di loto,, fiori d’acqua , fiori di oriente Aloe , queste le profumazioni degli ammorbidenti della linea Supreme che ho testato e di cui ormai non potrò più farne a meno . Questi ammorbidenti sono microincapsulati , rilasciano la profumazioni anche dopo il lavaggio e persino dopo averli passati all’ asciugatrice . Quando il capo viene indossato , le microcapsule attaccate alle fibre si staccano e si aprono e rilasciano cosi il profumo piu a lungo rispetto a un semplice ammorbidente . Questi sono prodotti professionali , venduti in taniche da 5 lt e prossimamente anche disponibile da 1 lt . Va usato nella fase del risciacquo del bucato , garantisce anche Una elevata morbidezza e la dose consigliata è 40g di prodotto per 5kg Io non smetterò mai più di utilizzarli sono strepitosi , finalmente la profumazioni dell’ amato ammorbidente resta a lungo e persiste, adoro tutte e quattro profumazioni perché ogni una mi evoca piacevoli sensazioni . Questo bel prodotto non solo rende piacevole fare il bucato per la morbidezza e la profumazioni che rilascia ma è anche un piacere sensoriale . Non potete far a meno di loro una volta provati , credetemi creano dipendenza! Seguitemi perché ogni settimana vi parlerò di una profumazioni in dettaglio e intanto visitate il profilo e il sito del brand

Fare sport senza stress: no al sovrallenamento.

Cop_Calore corsa Delaunay1.inddFare sport senza stress: no al sovrallenamento.

I consigli per ritrovare energia e benessere

Nel libro Calore umano e movimento fisico. Ossigeno, alimenti e attività motoria: come sostenere la salute e prevenire le malattie l’autore Enrico Mariani, medico chirurgo specializzato in medicina dello sport e in scienza dell’alimentazione, espone i suoi preziosi consigli per ritrovare energia e benessere con attività sportive alla portata di tutti e per tutte le età.

Milano 09 Febbraio 2022 – L’attività sportiva fa sempre bene alla salute? Dipende! Basti pensare che la sindrome da “sovrallenamento” manifesta le stesse modificazioni, a livello ormonale e immunitario, della sindrome “metabolica” che caratterizza i soggetti più sedentari. E i grassi alimentari, oggi tanto criticati nell’opinione pubblica, sono davvero così nocivi? No, se inseriti nella routine alimentare in un corretto equilibrio metabolico. Questo libro affronta e chiarisce molti dubbi, ma soprattutto ci fa comprendere in che modo i nostri comportamenti (sportivi, alimentari ecc.) influiscono sul rapporto tra calore corporeo, calore degli alimenti (le calorie) e calore sviluppato dall’attività motoria.

Fare sport significa anche camminare in un parco, nuotare in un mare tranquillo, pedalare lungo un viale alberato, oppure ritrovarsi con gli amici per una partita a calcetto. Una produzione costante di calore unisce tutte queste attività motorie. Ma lo sport ha un’anima? Ogni gestualità sportiva nasconde scenari di inaspettata bellezza: il calore di un abbraccio dopo il traguardo, dopo un gol o una meta, dopo tanta fatica vissuta e condivisa fin dentro ogni fibra dei propri muscoli; il calore dell’anima può così fecondare il calore fisico e stimolare le forze di salute, contro la paura e la freddezza interiore che scatenano effetti negativi fino a livello corporeo. Un altro fattore fondamentale che vale per tutti, dal sedentario più tenace allo sportivo più accanito, è un’alimentazione sana e consapevole che favorisca e armonizzi il connubio di calore e movimento: ecco perché alimentazione e movimento fisico sono i due pilastri della nostra salute.

Alla vigilia di questa nuova primavera, che potrebbe rappresentare anche una svolta nella pandemia, ecco i consigli dell’esperto per recuperare tonicità e benessere. Spunti pratici racchiusi in Calore umano e movimento fisico. Ossigeno, alimenti e attività motoria: come sostenere la salute e prevenire le malattie (Edilibri, euro 14), un libro scientifico di facile lettura e comprensione, con regole semplici alla portata di tutti: perché esagerare non è mai la scelta migliore.

L’autore: Enrico Mariani, medico chirurgo specializzato in medicina dello sport e in scienza dell’alimentazione. Primario ospedaliero dal 1992 al 2010, è stato medico sociale di squadre di calcio professionistiche dal 1994 al 2009. È autore di pubblicazioni scientifiche inerenti a temi di alimentazione, salutogenesi e fisiologia sportiva su riviste di settore. Per Edilibri ha pubblicato, con Sergio Maria Francardo, La stagionalità degli alimenti. Nutrirsi con i cibi di stagione è la miglior medicina preventiva (2019).

EDILIBRI srl

www.edilibri.it – edilibri@edilibri.it

Tel. 0248011508

Paola Piovesana
giornalista OdG Lombardia
comunicazione aziendale, eventi e convegni,
https://www.linkedin.com/in/paolapiovesana/

Presentato “Maschere e Coriandoli” Guida ai Carnevali più belli e caratteristici d’Italia

copertina Maschere e CarnevaliPresentato  “Maschere e Coriandoli” Guida ai Carnevali più belli e
caratteristici d’Italia
L’ultimo libro del giornalista-scrittore Antonio Castello completa la trilogia delle
principali feste italiane
A  carnevale ogni scherzo vale ! Non è certo uno scherzo l’opera del giornalista-
scrittore
Antonio Castello
che dopo un anno, a causa dell’emergenza sanitaria, ha
dato alle stampe l’ultima sua fatica. Il libro “Maschere e Coriandoli” Guida ai
Carnevali più belli e caratteristici d’Italia è un nuovo libro sul Carnevale, un vero
libro/guida fra le feste carnevalesche del nostro Paese. Il volume  vede la luce dopo la
pubblicazione di due altri libri dello stesso autore sulle feste più importanti che hanno
luogo in Italia dopo quelle Religiose e le Rievocazioni Storiche. Il libro è stato
presentato nei giorni scorsi a Viterbo presso la sede della Camera di Commercio. Ad
introdurre i lavori, il Presidente della confesercenti di Viterbo,
Vincenzo Peparello
che si è soffermato sul valore che le feste hanno nel panorama turistico nazionale e
provinciale, e il Segretario Generale dell’istituzione Camerale,
Francesco Monzillo
che ha invece accennato al particolare periodo che il settore turistico sta vivendo per
via della pandemia, auspicando che l’evento possa costituire il giusto viatico per una
veloce normalizzazione. A presentare il volume sono invece intervenuti il giornalista
Giuseppe Rescifina
che, con dotta esposizione ha raccontato la storia del Carnevale,
dal periodo romano fino ai nostri giorni, e il Console del Touring Club,
Vincenzo
Ceniti
, che invece, tra aneddoti e fatti di vita vissuta come Direttore dell’Ente
Provinciale del Turismo di Viterbo, ha narrato episodi curiosi e divertenti dei cinque
Carnevali della Tuscia, descritti nel volume. Ha quindi concluso il ciclo degli
interventi l’autore, Antonio Castello, il quale ha precisato come la Guida concluda
una trilogia, iniziata con “Il Grande Almanacco dei Giorni di Festa” – Guida alle
Feste Religiose in Italia -, proseguita con “Viaggio nel Tempo” Guida alle grandi
Rievocazioni Storiche – e conclusa appunto con questa opera che offre una curiosa e
piacevole lettura sui Carnevali più belli e caratteristici che si svolgono in Italia. «
Tra
le tante manifestazioni –
ha dichiarato l’autore –
sono state evidenziate soltanto quelle
di maggiore spessore dal punto di vista storico, sociale, artistico e turistico,

realizzando una carrellata di oltre 400 eventi ritenuti da esperti, media e dallo stesso
pubblico che vi assiste, tra i più belli e rilevanti che esistano»
.
Il libro potrebbe essere definito un “vademecum”, utile per la programmazione di
visite partecipative a manifestazioni di grande interesse socio-culturale, folclorico e
spettacolare. In un tempo in cui alla pratica turistica dei grandi viaggi e dei lunghi
soggiorni, si alternano sempre più di frequente, gite ed escursioni di un weekend
(quando non addirittura di un solo giorno), questo testo propone, occasioni e
destinazioni ricche di attrattive a basso costo, entro i confini nazionali. Non tragga
tuttavia in inganno il termine “vademecum”, poiché oltre a ricordare, la guida offre
contenuti di grande interesse soprattutto sotto l’aspetto storico e culturale.
Le manifestazioni descritte, suddivise per regioni, sono tutte di autentico valore e
significato, documentate nei loro tratti salienti e meritevoli di essere vissute per
meglio conoscere l’essenza del Bel Paese. Il libro gode del patrocinio della Fiavet
(Federazione Italiana Agenzie di Viaggio e Turismo), di Assoviaggi/Confesercenti,
del Club dei “Borghi più belli d’Italia” e dell’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco
d’Italia). L’autore, Antonio Castello, autorevole appassionato di storia e di tradizioni
popolari, da anni collabora con riviste specializzate nel settore del turismo;
l’esperienza e la passione per la memoria nascosta del nostro paese animano
l’impressionante ricchezza di questa guida che ripercorre l’Italia regione per regione,
folclore per folclore, in una mappa estesa e dettagliata di tutte le rievocazioni più note
e conosciute, per farne occasione d’incontro e di festa in contesti ambientali che
hanno saputo conservare integri gli aspetti salienti delle loro architetture.
Il Carnevale è una festa mobile (intercorre tra l’Epifania e la vigilia del Mercoledì
delle Ceneri) che si celebra nei Paesi di tradizione cristiana ed in particolare in quelli
di rito cattolico. I festeggiamenti si svolgono sempre all’insegna della spensieratezza,
della voglia di scatenarsi, gioire, ballare, cantare e, soprattutto di mascherarsi che
rappresenta spesso il suo elemento distintivo e caratterizzante. Il titolo della guida
quindi, non poteva prescindere da questa realtà, svelando nel sottotitolo, la sua vera
natura e consistenza.
Il volume può essere acquistato on line sul sito:
www.antiquaresedizioni.it
Harry di Prisco

Nasce a Bari il primo ristorante con gli Nft: From Bontà da tutta Italia sbarca nel Web 3.0

From Bari Primo Ristorante NFTNasce a Bari il primo ristorante con gli Nft:
From Bontà da tutta Italia sbarca nel Web 3.0

Su Viale Einaudi, oltre alle unicità enogastronomiche derivanti da tutta Italia, sarà possibile sperimentare
la tecnologia NFT per avere accesso alla community We From.

«Vogliamo sperimentare un nuovo modo di comunicare l’enogastronomia attraverso aspetti artistici e innovativi» – spiega l’amministratore di From, Davide Stucci. «Siamo partiti nel 2020, attraverso un’attenta ricerca di materie prime di ottima qualità, provenienti da tutte le regioni d’Italia – continua Davide Stucci – e abbiamo voluto creare un nuovo modello di ristorante fusion all’italiana, che mescola piatti tipici delle varie tradizioni regionali del nostro paese».
Secondo Antonio Prota, vision manager dell’NFT Lab, sarà «un innovativo modello di mercato con lo scopo di creare un ecosistema digitale aperto e decentralizzato di nuova generazione, in cui il food favorisce anche la diffusione tecnologica e artistica».

Ufficio Stampa From – Bontà da tutta Italia
Per info: +39 348 670 0289
Mail: a.leone@onedigit.it – ufficiostampa@from-italia.com
Link: We From – FROM ITALIA (from-italia.com)

Dialogo fra Est e Ovest

BY VELDialogo fra Est e Ovest
Salone degli Affreschi della Società Umanitaria.
28 febbraio ore 19.00

Noi non conosciamo la guerra siamo stati distratti per 80 anni con  la nostra fragile pace, ma la democrazia è un lavoro che non ammette rassegnazione.
Il Fashion, oggi, è una presa d’atto, muta, che diventa un valore per noi assoluto. Sarebbe soprattutto un tradimento per le nuove generazioni, e per tutti i bimbi ai quali, dall’alto, vengono inviati giocattoli che contengono una bomba.
BY VEL ^Quella che Fashion Vibes  ha fatto sfilare alla Società Umanitaria  è una poesia dolorosa, la presa di coscienza di una crisi umanitaria così vicina da permetterci di sentire l’eco della guerra.  Non c’è stata spettacolarizzazione nella sfilata dei brand tra cui anche alcuni designer Ucraini, già progettata da tempo, il dramma che stiamo vivendo, che sta vivendo un popolo intero fatto di bimbi, di vecchi, di giovani è reso con lucidità e rispetto.
Sono solo otto i bimbi che sono riusciti ad arrivare in Italia, quando a Kiev vengono buttati dagli aerei giocattoli che contengono una bomba, ma qui, in Italia la sfilata è la rappresentazione artistica di una coscienza collettiva che si è diffusa all’improvviso, di una guerra che irrompe spezzando le fila ordinate di una quotidianità che si era ricostruita con tanta fatica.
E allora iniziamo…. Fashion Vibes di Yuliia Palchykova  ha presentato la collezione Kidwear di By Vel e le collezioni di Saleh Zini, Wanda Lephoto, Minina nell’ambito della Settimana della Moda a Milano nello splendido Salone degli Affreschi della Società Umanitaria.
MININA2Fil rouge di molte inizative sono stati i temi dell’inclusività, della diversity e della sostenibilità, un reale impegno green della moda.
Otto bimbi arrivati dall’Ucraina hanno aperto la sfilata per la collezione Kidwear di By Vel che ha sfilato in doppia veste, sfilata virtuale su Piattaforma Fashon Vibes il 22 febbraio alle ore 18.00 presentando  un’esplosione di dettagli,  pizzo, colori, e in presenza il 28 febbraio, a seguire 3 designer Linea Donna, gli abiti da sposa e da gran sera couture della collezione Fingerprints del talentuoso designer Saleh Zini che hanno mostrato donne glamour, senza paura, la linea importante fatta di tessuti leggeri di lino bielorusso per la sposa di Minina Linen Luxury, hanno chiuso la sfilata i colori sparati come flash per Wanda Lephoto che hanno raccontato la colonizzazione inglese in Africa.
Si coglie in tutte queste vibrazioni  di come le sfilate di moda siano  la punta  di un WANDA LEPHOTO^pensiero sull’oggi, l’inizio di una nuova drammatica pagina di storia.
www.by-vel.com/ – @salehzini Email: saleh.zini@gmail.com – www.minina-style – www.wandalephoto.com

press.fashionvibes@gmail.com  www.fashion-Vibes.com

La collezione Sovana

SOVANA^^La collezione Sovana

Alla Settimana della Moda 2022 a Milano
Salone degli Affreschi della Società Umanitaria
28 febbraio ore 19.00

La collezione “Umore al limite” di SOVANA è piena di spontaneità infantile, tenerezza e allegria! È l’esplosione delle emozioni dei bambini contro le limitazioni degli adulti!

SOVANA (1)Una impronta glam e divertente che fa risaltare il mood dei capi della collezione, un linguaggio urban apprezzatissimo dai ragazzi di oggi che sono dotati di grande curiosità, immaginazione e osservazione ma anche di sogni.
È per questo che la collezione 2022 di Sovana ha l’’esplosione dei colori del rosso acceso, arancio e bordeaux, accostati a nero, grigio e bianco. Insieme alla splendida palette cromatica, ciò che rende unica questa collezione sono gli accessori in stile tradizionale russo come i kokoshnik, i foulard e i mufta, tipici scaldamani.

SOVANA^ (1)La ragazza che indossa il look di Sovana è una fanciulla versatile – oggi è un’allegra avventuriera, domani un’amata aiutante della mamma, dopodomani una principessa! Anche i ragazzi che vestono Sovana hanno molti talenti e interessi: fanno sport, vanno a pescare con il loro papà, e sanno essere dei veri gentiluomini.

Le silhouette della collezione “Umore al limite” hanno un magnetismo particolare, comprendono sia stilosi outfit quotidiani che non limitano i movimenti dei ragazzi, sia look più esuberanti, adatti al weekend, con paillettes e gonne multistrato. Tutti i capi Sovana combinano in sé allegria e praticità.

SOVANAI materiali in cui è realizzata la collezione includono maglieria in cotone ipoallergenico, stoffe di altissima qualità e raffinata rete in tulle. Gli elementi decorativi distintivi sono paillettes, perline applicate a mano e nastri colorati. La gamma di colori della collezione comprende una combinazione di tonalità accese e audaci in tinte unisex come giallo, rosso, bianco e nero, accostate a impeccabili ed eleganti sfumature soft di grigio e beige.

press.fashionvibes@gmail.com www.fashion–Vibes.com Instagram: @sovana_look Email: sovanalook@gmail.com Tel: +79964083384

By Vel alla settimana della moda a Milano

1-2By Vel alla settimana della moda a Milano
Su piattaforma FashionVibes
22 febbraio ora italiana 18.00
e in presenza
alla Società Umanitaria
28 febbraio ore 19.00

Riparte la Moda a Milano e stiamo assistendo a un forte interesse per i marchi luxury a investire nel kidwear, protagonisti dei percorsi stilistici i temi della sostenibilità, dal packaging, agli abiti, alle calzature, che non è un trend ma una inversione di tendenza. Soprattutto chi, vestendo i più piccoli è abituato a pensare al loro futuro.

Il 22 febbraio 2022, ora italiana 18.00, il brand ucraino By Vel presenta la sua nuova collezione BY VEL ^^(1)nell’ambito della Settimana della Moda a Milano sul portale Web Fashion Vibes Dopo aver presentato in anteprima via web la collezione il 22 febbraio, alle ore 18.00 su Piattaforma Fahion Vibes, il 28 febbraio 2022 alle ore 19.00 il brand ucraino By Vel presenta la sua nuova collezione nell’ambito della Settimana della Moda a Milano nello splendido Salone degli Affreschi della Società Umanitaria.

IDEA
Con Elsa Fairy Dresses si da il benvenuto alle tonalità allegre, ai colori shocking, ai contrasti cromatici fra colori, l’inverno si veste di colore, lasciando i toni seriosi invernali, la sorprendente gamma di colori proposti e le loro sfumature sembrano trasportare i bimbi in ambienti primaverili, imprimendo un gusto no season e no color alla moda all’insegna della bella stagione e della gioia di vivere e del buonumore.
_DSC1779 (1)I capi maschili del brand rappresentano una linea di completi che si distinguono per essenzialità, moderazione, pezzi multistrato e forma libera. Lo stile di By Vel è un insieme di dettagli complessi, decori non convenzionali, pizzo e particolari realizzati a mano.

SILHOUETTE
Le silhouette di questa collezione sono inusuali date dall’ accento particolare delle voluminose maniche con volant all’altezza delle spalle.

MATERIALI
Questa collezione che si presenta come un’esplosione di dettagli, pizzo, colori, frange, eco pelliccia, piume, tessuti a rete, è caratterizzata dall’importanza che hanno le spalle BY VEL - Copiavoluminose nella silhouette, tutte caratteristiche che affiancano un’accurata attenzione stilistica e la ricerca continua di nuove soluzioni, infatti alla base di ogni capo il brand utilizza tessuti naturali come cotone e viscosa, morbida rete e pizzo a cui si uniscono tulle e flock, ormai diventato indiscutibilmente l’elemento distintivo della collezione.

PALETTE CROMATICA
La gamma di base della collezione contribuisce a dare un impronta glam e romantica, includendo tonalità calde di beige, color pesca e il bianco milk, con tonalità nuove di giallo acceso e di un delicato azzurro. Inoltre, vicino ai colori tenui spicca, in contrasto, l’audacia del nero.

press.fashionvibes@gmail.com www.fashion-Vibes.com
Web www.by-vel.com/ Instagram: @by_vel Email: velyurchenko@gmail.com Tel: +380660206351

Alla settimana della Moda di Milano non è tardi per essere felici

MININA^ (1)Alla settimana della Moda di Milano non è tardi per essere felici

10° Edizione Fashion Vibes Milano
Società Umanitaria 28 febbraio
Via San Barnaba 48 ore 19.00

La Settimana della Moda 2022 a Milano, città nota nel mondo del fashion per l’estro di altissimo livello,  si pone come punto di partenza di una campagna dove brand e aziende presentano le prossime collezioni FW 2022/2023.
Fashion Vibes Milano, alla sua decima edizione, ritorna alle sfilate in presenza per continuare a celebrare l’ impegno verso una generazione di talentuosi designer che, da molto tempo, segue e supporta rappresentativa di come stia evolvendo la nuova generazione di talenti, un vero segno del cambiamento dei tempi, e SALEH ZINInello splendido Salone degli Affreschi della Società Umanitaria alle ore 19.00 con le sfilate Donna dei designer Wanda Lephoto, Minina e Saleh Zini e seguire la linea Bimbo di By Vel, Elsa Fairy Dresses e Sovana
La Linea Donna con le sfilate di  Minina, Wanda Lephoto e Saleh Zini.
Wanda Lephoto propone una collezione molto interessante dove il soggetto principale è l’Africa,  presentando la fusione culturale di due mondi riferendosi al periodo della colonizzazione inglese, un ponte ideale tra passato e presente, che pone l’attenzione al futuro utilizzando la moda come cultura, tradizione, identità, approcci africani con sfumature internazionali.
Altro   Brand che offre un’ottica diversa è  Saleh Zini, la celebrazione dell’arte della seduzione e della eleganza in fit che hanno il potere di sospendere il tempo, abiti WANDA LEPHOTO ^(1)leggeri, avvolti in tessuti naturali, all’insegna della consapevolezza e il rispetto per l’ambiente, la sartorialità rivisitata in gesti giocosi dove tessuti e trame tradizionali come pizzo, raso, seta, tulle, georgette si mixano al concetto di stile sofisticato ed elegante che oggi sembra ormai quasi dimenticato.
In passerella la collezione  di Minina e la sua collezione impostata totalmente sull’uso del lino bielorusso per creare i suoi abiti da sposa. Oggi Minina usa questa fibra, la cui coltura risale a circa 5000 anni fa,  trattando il lino in maniera moderna, trasmettendo il fascino del tessuto per il magico mondo del wedding,  nei suoi magnifici abiti da sposa, prendendo spunto dal romanticismo dei giardini della sua Regione pieni di fiori,  un innovativo uso del tessuto nobile, ma allo stesso tempo delicato, con un’anima, e che ha il sapore della cultura bielorussa.
BY VEL^A seguire By Vel, Elsa Fairy Dresses e Sovana
In scena il nuovo pattern per piccole donne e bimbi, l’outwear indiscusso protagonista della vita all’aria aperta, che unisce praticità e stile come una divisa contemporanea, la proposta per un viaggio  virtuale con la fantasia, la ricerca del tempo che, dopo la pandemia, vira verso capi confortevoli, meno “ingessati” e più versatili, da sfoggiare in casa, nel tempo libero  e a scuola come in smart working. L’affasciante parola d’ordine, semplificazione e fluidità, non solo nel nome ma anche nel formato della sfilata, che esprime l’urgenza di una ricerca costante di nuovi orizzonti, l’esigenza di attraversare i confini di genere e stile per approdare a linee estremamente originali e personali. Un cammino nello spazio e nel tempo, la doppia sfilata di By Vel, virtuale alle ore 18 del giorno 22 febbraio e in presenza il giorno 28, e quelle in presenza di Sovana e Elsa Fairy Dresses per una spumeggiante “scena musicale” fatta di colori e fantasia per una sfilata che ti rapisce, evocativa e poetica per bimbi che insegnano che non è mai tardi ELSA FAIRY DRESSES^per essere felici.
Sponsor dello stilista Wanda Lephoto sarà BULLDOG Gin, che provvederà anche ad organizzare il cocktail party al termine della sfilata.
Un ringraziamento ai media partner

Press&Comunicazione Fashion Vibes
IG @_fashionvibesmilano
www.fashion-vibes.com

La collezione Fingerprints di Saleh Zini

15Settimana della Moda 2022 a Milano
La collezione Fingerprints di Saleh Zini
Società Umanitaria 28 febbraio
Via San Barnaba 48 ore 19.00

Da Acri, una splendida città di mare sulla costa del mediterraneo, Saleh Zini Fashion Designer presenta a Milano la sua collezione che si può definire una storia d’amore e di alta moda, dove presenta una sartorialità rivisitata in gesti giocosi dove tessuti e trame tradizionali come pizzo, raso, seta, tulle, georgette si mixano al concetto di stile sofisticato ed elegante che oggi sembra ormai quasi dimenticato, riaffermando il concetto di lusso sofisticato, scelte sartoriali, materiali preziosi.
“Dress your personality”, come ripete21 il designer, ogni modello nasce dall’incontro con il cliente, e quello che comunica con la sua personalità sarà il filo conduttore della creatività del designer, la sua ispirazione.

La collezione “Fingerprints” di Saleh Zini racconta le ispirazioni avute da spose bellissime incontrate nel suo cammino, personalità che il designer interpreta celebrando l’arte della seduzione e della eleganza in outfit che hanno il potere di sospendere il tempo, abiti leggeri, avvolti in tessuti naturali, all’insegna della consapevolezza e il rispetto per l’ambiente, colori che le accompagnano nelle tante e diverse sfumature del bianco che, come disegni intrappolati, creano i dettagli che definiscono l’unicità della collezione.16
Silhouette avvolte da un senso di leggiadria, sembrano abiti accarezzati da un leggero vento che attraversa trasparenze impalpabili, veli di georgette e mousseline accarezzano il corpo, plastico nelle sue pose, che non ha timore di mostrarsi nella sua sinuosità, quasi a diventare una statua vivente.
Una storia d’amore e di alta moda, quella di Saleh Zini, abiti dall’allure classico e bon ton si alternano, per le spose più moderne e anticonformiste, dalla sua Acri sul mare alla Settimana della moda 2022 a Milano.
Testimonial eccezionale per Saleh Zini sfila la bellissima Carmina Cotfas, Miss Universo 2021, rappresentando la Romania è risultata vincitrice al concorso di Miss Universo a Eilat in Dicembre 2021.

press.fashionvibes@gmail.com www.fashion-Vibes.com

Designer: Saleh Zini Instagram: @salehzini Email: saleh.zini@gmail.com Tel +972509810924

La collezione “Illusion” di Elsa Fairy Dresses alla Settimana della Moda a Milano

IMG_2794 (1)La collezione “Illusion” di Elsa Fairy Dresses alla Settimana della Moda a Milano
Salone degli Affreschi della Società Umanitaria
28 febbraio ore 19.00

IDEA
La collezione ILLUSION di Elsa Fairy Dresses è il risultato di sei mesi di ricerca creativa. Ispirandosi a Kandinsky che diceva che il “colore è un mezzo per esercitare sull’anima un influenza diretta”, la palette dei colori intensi degli abiti della collezione ha il potere di focalizzare l’attenzione con combinazioni audaci di tessuti, dettagli e strascichi lussuosi. Con Elsa Fairy Dresses si da il benvenuto alle tonalità allegre, ai colori shocking, ai contrasti cromatici fra colori, l’inverno si veste di colore, lasciando i toni seriosi invernali, la sorprendente gamma di colori proposti e272985964_1778074212387474_4137996864459417813_n (1) le loro sfumature sembrano trasportare i bimbi in ambienti primaverili, imprimendo un gusto no season e no color alla moda all’insegna della bella stagione e della gioia di vivere e del buonumore.
Ogni ragazza è, in fondo, una vera principessa. Il mondo è cambiato negli ultimi anni ma non i sogni delle ragazze. La pandemia ha privato molte giovani della possibilità di festeggiare eventi come lauree o compleanni ma non è riuscita a togliere loro il diritto di brillare. E più fitte sono le nuvole nel cielo, più luminose brillano le stelle!
Il 2022 è la stagione in cui le illusioni saranno sfatate! La realtà prende vita con colori accesi, abiti a corsetto e splendidi accessori che incanteranno tutti in passerella creando un nuovo look.

SILHOUETTEIMG_2387
Le silhouette della collezione ILLUSION hanno un magnetismo intrinseco:
Fiocchi che sono il leit motiv dovunque, su gonne insolitamente morbide in colori vivaci.
Affascinanti abiti lunghi con strascico in stile “piccola sposa” segnano ogni movimento della modella in passerella.
Un fiorire di stampe e di tessuti più leggeri.

MATERIALI
I tessuti e gli elementi decorativi da cui nasce la collezione ILLUSION sono cotone, organza, raso di seta, pizzo fatto a mano, cristalli e pietre Swarovski.

PALETTE CROMATICA
I colori sono di tendenza: verde erba e blu mykonos sono i must che si alternano alle IMG_1858tonalità del bianco milk dell’ organza a stampe floreali.

press.fashionvibes@gmail.com www.fashion-Vibes.com
Web: www.elsafairydresses.com.ua Instagram: @elsa.fairy_dresses Email: elsa.fairydresses@gmail.com Tel: +38 099 667 17 78

Alla Settimana della Moda 2022 a Milano il Linen Luxury di MININA

MININA^^Alla Settimana della Moda 2022 a Milano il Linen Luxury di MININA

Dalle sfilate della Settimana della Moda Bielorussa e quelle di San Pietroburgo la designer bielorussa Natalia Minina presenta a Milano la sua linea di abiti da sposa. Come racconta la stilista, ha iniziato a lavorare sulla collezione di abiti da sposa in tessuto naturale ed ecologico come il lino nel 2021: “volevo allontanarmi dall’artificialità e dalla bellezza standardizzata, perché la bellezza esteriore deriva dalla luce interiore”. Questo spiega la scelta della designer di creare abiti in 100% tessuto naturale, in lino bielorusso.

Personaggi delle fiabe, campi di grano, giardini pieni di fiori, dunque la meravigliosa natura bielorussa sono la fonte d’ispirazione della collezione della designer, sensazioni trasmesse dalla natura che la circonda per creare outfit dalla linea naturale enfatizzata dall’uso di un tessuto con convenzionale come il lino, un interessante e origiIMG_20211011_195439_010nale esperimento mai usato per gli abiti da sposa.
La collezione di Minina Linen Luxury è costituita da abiti che racchiudono il savoir-faire della moda couture, dal design al processo di fabbricazione, un incontro affascinante personalizzato anche dai ricami con perle e dettagli.
Ma la vera originalità sta nell’uso dei tessuti di lino per abiti da sposa, una fibra antica di oltre 5000 anni, che diventa la cifra del brand, un tessuto nobile, allo stesso tempo delicato, con un’anima, che ha il sapore della cultura bielorussa.
La protagonista diventa una moda che dialoga con il corpo sfidando la tecnologia, ricca di significati e di invenzioni, un nuovo linguaggio dell’eleganza che guarda al passato, alla cultura, all’alto artigianato, con le nuances diverse del lino con tagli fascianti che mettono in risalto la silhouette valorizzando il corpo della donna, rouches e fiori intagliati per una collezione quasi tutta realizzata in lino e in alcuni outfitIMG_20211011_195536_145 la stilista ha adoperato del tulle per dare un senso di leggerezza.

Pr.press.fashionvibes@gmail.com www.fashion-Vibes.com
Web www.minina-style.by Instagram: @minina_style_official Email: vilia_natasha@tut.by Tel +375 44 5130448

Wanda Lephoto

21_04_04_Wanda1489Wanda Lephoto

Settimana della Moda 2022 a Milano

La collezione Wanda Lephoto®

Società Umanitaria 28 febbraio

Via San Barnaba 48 ore 19.00

Fashion Vibes Milano, alla sua decima edizione, ritorna alle sfilate in presenza per proseguire nell’ impegno verso una generazione di talentuosi designer che, da molto tempo, segue e supporta e organizza l’evento nello splendido Salone degli Affrreschi della Società Umanitaria alle ore 19.00 con le sfilate Donna dei designer Wanda Lephoto, Minina e Saleh Zini e seguire la linea Kidwear.

06Wanda Lephoto®: siamo un brand in evoluzione e siamo qui per raccontare la nostra storia. Con le nostre collezioni vogliamo mostrare un’idea di abito che fonde culture, tradizioni, identità e approcci africani con sfumature internazionali.

WL® è un Brand in continua ricerca e ed è anche una vera e propria filosofia che sta alla base dei materiali e dei prodotti di design del brand. Questo progetto si propone di guardare agli anni tra il 1850 e il 1994, periodo cruciale non solo per questa collezione, ma anche per la storia del Sudafrica.

Wanda Lephoto® si è ispirata all’impatto coloniale del popolo britannico sulla cultura del Sudafrica e di come la colonizzazione abbia riplasmato l’identità, la cultura e le tradizioni sudafricane. Gli anni tra il 1850 e il 1994 rappresentano anni di oppressione, soppressione e liberazione, non solo del popolo ma anche dei sogni.

WANDA LEPHOTOL’ impatto del colonialismo si individua sulle uniformi scolastiche utilizzate nelle scuole nere nelle township, in periferia, e nelle scuole bianche dei sobborghi, le uniformi della Chiesa come la ZCC (Zion Christian Church) e la chiesa Shembe, sottoculture come The Swenka e persino l’uso della lingua in espressioni come Scotch never dies, dies by mistake, lo scozzese non muore mai, muore per errore.

La collezione evidenzia il concetto di come la moda si è evoluta nel corso degli anni e come la fusione dei due mondi sia al centro della nostra identità attuale. Rigorosamente “fatta a mano” costituisce il mood con cui è costruita la maggior parte della collezione, look come “uniformi” del passato interpretati attraverso l’artigianato in un modo nuovo e attuale.

07La Collezione Autunno Inverno 2021 evidenzia, in maniera moderna, l’uniforme della Chiesa ZCC, rigorosamente realizzata in marrone cachi e un cappello marinaresco, derivata dall’abito Safari britannico, o come l’uniforme della Chiesa Shembe, realizzata in iBheshu – un lembo di pelle tradizionale Zulu indossato

Settimana della Moda 2022 a Milano

La collezione Wanda Lephoto®

Società Umanitaria 28 febbraio

Via San Barnaba 48 ore 19.00

Fashion Vibes Milano, alla sua decima edizione, ritorna alle sfilate in presenza per 21_04_04_Wanda0239proseguire nell’ impegno verso una generazione di talentuosi designer che, da molto tempo, segue e supporta e organizza l’evento nello splendido Salone degli Affrreschi della Società Umanitaria alle ore 19.00 con le sfilate Donna dei designer Wanda Lephoto, Minina e Saleh Zini e seguire la linea Kidwear.

Wanda Lephoto®: siamo un brand in evoluzione e siamo qui per raccontare la nostra storia. Con le nostre collezioni vogliamo mostrare un’idea di abito che fonde culture, tradizioni, identità e approcci africani con sfumature internazionali.

WL® è un Brand in continua ricerca e ed è anche una vera e propria filosofia che sta alla base dei materiali e dei prodotti di design del brand. Questo progetto si propone di guardare agli anni tra il 1850 e il 1994, periodo cruciale non solo per questa collezione, ma anche per la storia del Sudafrica.

WANDA LEPHOTO ^(1)Wanda Lephoto® si è ispirata all’impatto coloniale del popolo britannico sulla cultura del Sudafrica e di come la colonizzazione abbia riplasmato l’identità, la cultura e le tradizioni sudafricane. Gli anni tra il 1850 e il 1994 rappresentano anni di oppressione, soppressione e liberazione, non solo del popolo ma anche dei sogni.

L’ impatto del colonialismo si individua sulle uniformi scolastiche utilizzate nelle scuole nere nelle township, in periferia, e nelle scuole bianche dei sobborghi, le uniformi della Chiesa come la ZCC (Zion Christian Church) e la chiesa Shembe, sottoculture come The Swenka e persino l’uso della lingua in espressioni come Scotch never dies, dies by mistake, lo scozzese non muore mai, muore per errore.

00La collezione evidenzia il concetto di come la moda si è evoluta nel corso degli anni e come la fusione dei due mondi sia al centro della nostra identità attuale. Rigorosamente “fatta a mano” costituisce il mood con cui è costruita la maggior parte della collezione, look come “uniformi” del passato interpretati attraverso l’artigianato in un modo nuovo e attuale.

La Collezione Autunno Inverno 2021 evidenzia, in maniera moderna, l’uniforme della Chiesa ZCC, rigorosamente realizzata in marrone cachi e un cappello marinaresco, derivata dall’abito Safari britannico, o come l’uniforme della Chiesa Shembe, realizzata in iBheshu – un lembo di pelle tradizionale Zulu indossato per secoli a coprire le regioni inferiori del corpo maschile – viene indossata con una camicia bianca, una cravatta stretta e un blazer, tradizione mantenuta in vita per quasi 100 anni da quando gli inglesi arrivarono in Sudafrica.

press.fashionvibes@gmail.com www.fashion-Vibes.com Web www.wandalephoto.com Instagram: @wandalephoto

per secoli a coprire le regioni inferiori del corpo maschile – viene indossata con una camicia bianca, una cravatta stretta e un blazer, tradizione mantenuta in vita per quasi 100 anni da quando gli inglesi arrivarono in Sudafrica.

press.fashionvibes@gmail.com www.fashion-Vibes.com Web www.wandalephoto.com Instagram: @wandalephoto

Una ventata di gioia alla settimana della moda 2022 a Milano

BY VEL^Una ventata di gioia alla settimana della moda 2022 a Milano

28 febbraio ore 19.00
Salone degli Affreschi della Società Umanitaria

La Settimana della Moda 2022 a Milano si pone come punto di partenza della campagna di presentazione delle prossime collezioni FW 2022/2023 per la maggior parte di brand e aziende nel settore della moda.
Fashion Vibes Milano, alla sua decima edizione, ritorna alle sfilate in presenza per continuare a celebrare l’impegno di una nuova generazione di talentuosi designer che, da molto tempo, segue e supporta. L’evento che si terrà alle ore 19.00 del 28 febbraio nello splendido Salone degli Affreschi della Società Umanitaria sarà, appunto, rappresentativo della ventata di cambiamento portata nel settore della moda da nuovi e giovani talenti: in passerella, sfileranno le collezioni ELSA FAIRY DRESSES^Donna dei designer Wanda Lephoto, Minina e Saleh Zini e, a seguire, le linee Bimbo firmate By Vel, Elsa Fairy Dresses e Sovana.

La Linea Donna con le sfilate di Minina, Wanda Lephoto e Saleh Zini

Wanda Lephoto propone una collezione molto interessante la cui protagonista è l’Africa: alla luce della fusione culturale di due mondi avvenuta in seguito alla colonizzazione inglese del Sudafrica, questa collezione è un ponte ideale tra passato e presente che guarda al futuro, sottolineando il ruolo che la moda possiede in termini di cultura, tradizione e identità, secondo un approccio africano dalle sfumature internazionali.

SALEH ZINILe creazioni di Saleh Zini sono la pura celebrazione dell’arte della seduzione e della vera eleganza. Abiti leggeri in tessuti naturali, all’insegna della consapevolezza e del rispetto per l’ambiente. L’antica arte della sartoria si pone al servizio della creazione di pezzi moderni dove tessuti e trame tradizionali come pizzo, raso, seta, tulle e georgette, si mescolano in uno stile sofisticato, elegante e senza tempo.

Calcherà la passerella anche il tradizionale lino bielorusso degli splendidi abiti da sposa di Minina. La stilista utilizza questa preziosa fibra, la cui coltura risale a circa 5000 anni fa, trattando il lino con tecniche moderne e infondendo nel fascino di questo tessuto i suoi magnifici abiti da sposa: alla base delle creazioni di Minina vi sono il romanticismo dei giardini floreali della regione di origine della stilista e un innovativo e delicato uso di un tessuto nobile che è la perfetta espressione della cultura bielorussa.

SOVANA^A seguire By Vel, Elsa Fairy Dresses e Sovana

Il nuovo stile dei più piccoli è caratterizzato da un outwear che unisce praticità e stile. Laddove la fantasia dei bambini si esprime al meglio nei dettagli, la ricerca delle forme – specialmente dopo la pandemia – vira verso capi confortevoli, meno “ingessati” e più versatili, da sfoggiare anche in casa, nel tempo libero e a scuola. I concept fondamentali, semplificazione e fluidità, si ritrovano anche nel formato della sfilata, che esprime l’urgenza di una ricerca costante di nuovi orizzonti, l’esigenza di attraversare i confini di genere e stile per approdare a linee estremamente originali e personali, quanto pulite e semplici. Un cammino nello spazio e nel tempo, la doppia sfilata di By Vel, virtuale alle ore 18 del giorno 22 febbraio e in presenza il giorno 28, e quelle in presenza di Sovana
ed Elsa Fairy Dresses, per una spumeggiante “scena musicale” fatta di colori e fantasia, evocativa e poetica, in cui grazie ai bambini ci ricorderemo che non è mai tardi per essere felici.

Sponsor dello stilista Wanda Lephoto sarà BULLDOG Gin, che provvederà a organizzare il cocktail party al termine della sfilata.

Press&Comunicazione Fashion Vibes
IG @_fashionvibesmilano
www.fashion-vibes.com