Sagra dell’anguilla – Comacchio (FE)

Sagra dell’anguilla – Comacchio (FE)

Da venerdì 29 settembre e domenica 15 ottobre 2017

Regina della tavola l’anguilla

Mostre d’arte
Fotografia
Spettacoli per bambini
Escursioni alla sovrana
Artigianato locale.

Sagra della patata Oreno- Vimercate (MI)

Sagra della patata Oreno- Vimercate (MI)

Fino al 17 settembre 2017

Regina della festa la patata di Oreno

Musica dal vivo
Spettacoli teatrali
Truccabimbi
Sfilata delle contrade
Visite guidate al Casino di caccia Borromeo

Il Festival dell’Assurdo Milano

Il Festival dell’Assurdo Milano

Sabato 16 e domenica 17 settembre 2017

2° edizione

Mostra mercato

Esposizione di opere assurde

#maipiùsenza, l’evento dedicato al meglio dell’#assurdo

Workshop
Laboratori
Musica
Proiezioni
Giochi

Provenzali gel detergente viso biologico alla rosa mosqueta

20170801_135152Provenzali gel detergente viso biologico alla rosa mosqueta

Ciao ragazze rieccomi qui oggi con voi per una nuova recensione innanzitutto devo ringraziare i provenzali per avermi dato la possibilità di testare questo nuovo prodotto di cui non conoscevo l’esistenza non l’avevo mai trovato in commercio finora e mi sto trovando benissimo quindi parlo come potete vedere dalla foto del gel detergente per il viso doppia azione biologico alla rosa mosqueta dei Provenzali .
Io ho la pelle normale e nel periodo premestruale tendente al misto nella zona t ovvero fronte naso mento dopo aver usato questo gel detergente per il viso ho constatato la sua efficacia per le pelli normali e quelle miste e la sconsiglio a quelle che hanno una pelle molto secca. .
Il packaging di questo gel è davvero bello perché compatto non da ingombro potete riporlo dappertutto inoltre il tappo dosatore eroga la giusta quantità di prodotto e questo per me è importantissimo oltre al fatto che la confezione è di plastica riciclabile trasparente quindi potete vedere all’interno quando state per terminare il prodotto .
Composto da ingredienti 100% naturale ha un inci verde che dà gioia a tutte noi quindi privo di siliconi parabeni e petrolati
L0 trovate in commercio al costo di €4 per 150 ml quindi un ottimo anzi direi eccellente rapporto qualità prezzo .

Massaggiate sul viso bagnato inumidito direi la quantità di prodotto che desiderate con movimenti circolatori vedrete comparire  una leggerissima schiumetta piacevole risciacquate subito stando attenti al contorno occhi anche se a dire il vero a me non ha dato mai problemi di bruciore in quella zona la profumazione di Rosa è davvero delicatissima gradevole e piacevolissima.
Quello che mi sconvolge piacevolmente è che questo gel pur essendo così leggero e delicato riesce a detergente e pulire la pelle perfettamente.
La pelle dopo essermi detersa con questo gel risulta pulita idratata morbida non mi tira affatto non ho la sensazione di secchezza ripeto io ho una pelle normale quindi non penso sia uguale per chi ha già una pelle secca mentre penso sia ancora più efficace per chi ha una pelle tendente mista o grassa.
Penso proprio di non poter fare più a meno di questo prodotto, ormai entrerà a far parte della mia routine per il viso. La consiglio vivamente a tutte voi!

Vi lascio qui il link del mio profilo fb
https://m.facebook.com/tester.angi

testerangi@gmail.com

Dash podes 3 in 1 Eco dosi testato per voi

IMG_20170909_130507_460Dash podes 3 in 1  Eco dosi testato per voi

Salve a tutti
Oggi voglio parlarvi delle fantastiche eco dosi  di Dash come potete vedere dalla foto.
Da quando le ho provate  qualche tempo fa  , non posso piu farne a meno per  diversi motivi!
Primo su tutti  la comodita di non dover dosare il detersivo …ponete la pod giu nel fondo del cestello , caricatela  e avviate la lavatrice , quando aprirete il cestello il secondo punto favorevole vi inebriera!!!…il delizioso profumo invadera piacevolmente le vs narici.
I capi profumatissimi resteranno odorosi a lungo.
Eccoci agli altri 2 punti positivi … i capi risulteranno puliti e smacchiati alla perfezione! Insomma 10 e lode a questo prodotto Dash!
Provatelo e fatemi sapere
Ciaoooa presto dalla vs testerangi!
testerangi@gmail.com

MILOU Milano | il pranzo e la merenda sono bon-ton!

1b3e39f3-6216-4147-bb71-b80dd3adaf48MILOU Milano | il pranzo e la merenda sono bon-ton!

MILOU Milano, art de la table. Questa prima collezione è pensata per i bambini, altre verranno presentate presto!

Il tessuto a quadretti in bianco e blu ricorda i classici grembiulini dell’asilo.

Le applicazioni ricamate a forma di mela sul tovagliolo e sulla tovaglietta sono in linea con la patch-mania. In bilico tra eleganza vintage e spirito cool, tra vena nostalgica e sguardo agli ultimi trend si muove la collezione per la tavola Back to School di Milou Milano. Il nuovo brand italiano che si definisce l’Atelier per vestire la tavola e che fa della sartorialità, della qualità dei tessuti e dei dettagli inediti il suo punto di forza, pensa 6b2028e5-e0a0-499c-a90e-e9c091390bc5anche ai più piccoli. L’eleganza ironica che contraddistingue il marchio non trascura infatti la tavola dei bambini con un set che mescola il rosso e il blu e che sceglie la mela, il frutto della merenda per eccellenza, come simbolo grafico. Un gioco di passamanerie rétro ma in formato XL, di pom pon, di applicazioni in feltro e di ricami: tutte le lavorazioni sono eseguite a mano sulla tovaglietta quadrata, sul tovagliolo e sulla bag in puro cotone chiusa da nastri.

Il set Back to school comprende:

la tovaglietta a quadretti in bianco e blu cm 41×41

il tovagliolo a quadretti in bianco e rosso cm 37×37

il sacchetto a scelta in bianco e rosso o in bianco e blu cm 27×34

Prezzo del set completo di tre pezzi: euro 35.

Clara Buoncristiani PR&Communication Studio | Via S. Giovanni Bosco, 6 – 25125 Brescia (Italy) | clarabuoncristiani.it | info@clarabuoncristiani.it

Festival della cucina italiana

Festival CucinaFestival della cucina italiana

Nel cuore della città rossiniana, i profumi e i sapori dei piatti tipici di tutte le regioni italiane abbinati a grandi vini e alle più prestigiose bollicine. E poi musica, intrattenimento, lezioni di cucina, degustazioni guidate di vini e cene con chef stellati.

Pesaro – Un viaggio nell’Italia dei sapori, da Nord a Sud, passando per le tante regioni della Penisola, con i loro prodotti, le loro tipicità, le prestigiose firme della cucina. È il Festival della Cucina Italiana, appuntamento cha da 17 anni rappresenta il meglio del cibo e del vino, in questa edizione e per la prima volta di scena a Pesaro, in pieno centro storico dal 22 al 24 settembre 2017, patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Pesaro. Un Festival itinerante che ha fatto il giro dello Stivale (Cesenatico, Pergola, Piobbico, Siracusa, Bologna e financo Londra, per citare alcune edizioni), ideato per valorizzare ciò che caratterizza l’Italia nel mondo: la sua cultura agroalimentare.

Tante le proposte nella tre giorni a Pesaro, per un evento che si preannuncia Festival nel Festival: cene d’autore firmate da due must della cucina italiana (Gianfranco Vissani e Davide Oldani), piatti tipici delle diverse regioni d’Italia, lezioni di pasta con le sfogline della Romagna custodi della tradizione artusiana, un grande spazio dedicato al vino con protagoniste le bollicine italiane e gli champagne, degustazioni guidate, lezioni di sicurezza a tavola per le famiglie tanto altro.

A completare il tutto l’assegnazione del Premio Nazionale Galvanina, nelle edizioni passate conferito a personaggi dello spessore di Tonino Guerra, Vittorio Sgarbi, Andrea Scanzi, Gualtiero Marchesi, Carlo Cracco, Niko Romito e tanti altri nomi di primo piano.

Il Festival è coordinato da La Madia Travelfood, oggi inserita nel contesto di Cose Belle d’Italia (www.cosebelleditalia.com).

Dunque, tanti Festival in un unico evento. Entriamo nei dettagli.

La grande cucina scende in piazza

Nella centrale Piazza del Popolo, gli chef dell’Accademia Nazionale Italcuochi, coordinati da Gianfranco Vissani, preparano dal vivo i piatti tipici della propria regione di appartenenza, ciascuno con la propria squadra e in uno stand dedicato.

Tanti i protagonisti, tra cui Beatrice Segoni con il suo tocco di cucina Toscana, Maurizio Urso presidente di Italcuochi Sicilia con i suoi rinomati arancini al riso e cannoli con la ricotta. E ancora i piatti calabresi con l’Nduja, la fragranza delle verdure pugliesi, i sapori intensi delle carni abruzzesi, il pesce fritto dell’Adriatico, gli strozzapreti al ragù romagnolo. Insomma, un’immersione in profumi e sapori regionali, senza muoversi dalla festosa piazza di Pesaro.

Artigianato protagonista

Da sempre una della caratteristiche del Festival è la valorizzazione delle produzioni artigianali, quelle che rendono unica l’Italia, quelle poco conosciute al grande pubblico. A queste il Festival dedica un’intera area (via San Francesco) dove è possibile trovare formaggi, oli, salumi, dolci, tartufi e tanta produzione bio, in un’esposizione che privilegia esclusivamente la qualità e che si discosta nettamente dalle offerte tradizionali del cibo di strada.

Le mani in pasta con le sfogline romagnole

Imparare a fare la pasta a mano al Festival si può, presi per mano dalle Mariette artusiane, storiche “azdore” di Romagna che hanno fatto della cucina un ‘marchio’ di bontà. L’Associazione delle Mariette nasce a Forlimpopoli, città natale di Pellegrino Artusi, con la finalità di custodire le ricette della tradizione del Padre della cucina italiana, e tramandarle ai giorni nostri. Un’esperienza che sarà possibile fare nell’apposita area sotto i portici della PIazza.

Festival del vino

Centinaia di vini proposti in una grande tensostruttura, proprio di fronte alle postazioni degli chef per un binomio cibo-vino di qualità. Si presenta come un Festival del vino lo spazio dedicato al nettare di Bacco, che propone in degustazione il meglio della produzione delle Marche, accompagnata da prestigiose escursioni in tutti i territori nazionali e nelle zone di produzione delle più prestigiose bollicine. Al costo di 10 euro ogni appassionato enoico riceve una tracolla del Festival con un pregiato bicchiere Spiegelau inciso a mano, e potrà degustare 2 vini a scelta più, gratuitamente, un bianchello di una delle aziende produttrici delle Marche.

Inoltre, nella sala nobiliare affrescata di Palazzo Gradari, nell’adiacente via Rossini, vengono ospitate degustazioni di grandi vini guidate dai massimi esperti: importantii verticali di bianchi, rossi e champagne (prenotazioni sul sito del Festival).

Cene d’autore

Due cene speciali come gli chef che le preparano: Gianfranco Vissani e Davide Oldani. Venerdì 22 settembre Vissani esprime il suo genio creativo a quattro mani con i giovani e talentuosi Daniele Patti e Matteo Ambrosini, chef dello Scudiero di Pesaro, splendido ristorante ricavato tra le mura seicentesche di un palazzo nobiliare, nel cuore di Pesaro.

Sabato 23 è la volta di Davide Oldani, il celebrato chef patron del D’O di Cornaredo, autore di quella cucina Pop che l’ha reso celebre nel mondo.

Festival e Musica

Nella città di Gioacchino Rossini è obbligatorio pensare a un Festival gastronomico con affinità elettive con la musica. Piazza del Popolo riserverà uno spazio dedicato ai saggi del Conservatorio, a musicisti locali e a momenti di intrattenimento musicale contemporaneo.

Sicurezza a tavola sicurezza in famiglia

La rete di formatori altamente qualificati di Salvamento Accademy organizza, in collaborazione con La Madia Travelfood, corsi gratuiti rivolti alle famiglie, per la prevenzione e sicurezza dei bambini in casa, in auto, a scuola, a tavola.

Per professionisti, personale addetto alle mense, baristi, etc, organizza corsi per la prevenzione del soffocamento a tavola, la rianimazione cardiopolmonare e l’utilizzo del defibrillatore.

Premio Web chef

Per il quarto anno si rinnova il sodalizio con il “Premio WEB Chef”, riconoscimento conferito alle organizzazioni ristorative capaci, nel corso dell’anno, di comunicare la loro identità e il loro lavoro attraverso il mezzo di comunicazione oggi più potente al mondo: internet. A farlo è il portale enogastronomico www.oraviaggiando.it – e lo staff della società Engenia Web Communication farm – a cui è stato ancora una volta conferito il compito di “scandagliare” la rete e nominare i vincitori. Il premio punta i riflettori su un mezzo di comunicazione divenuto in pochi anni sempre più indispensabile, capace di amplificare il “passaparola” e generare nuovo business.

Premio Nazionale Galvanina

Domenica 24 settembre si svolgerà il Premio Nazionale Galvanina, riconoscimento alla Cultura, all’Imprenditoria, al Giornalismo, alla Cucina, alla Sicurezza a tavola. Questi i vincitori di questa edizione: Antonio Attorre (Cultura), Davide Paolini (Giornalismo), Davide Oldani (Cucina), Fabio Di Gioia (Imprenditoria), Francesca Matacena (Cuore).

Nelle edizioni passate, per citare solo alcuni nomi, sono stati premiati personaggi dello spessore di Gualtiero Marchesi, Tonino Guerra, Pierluigi Celli, Vittorio Sgarbi per la cultura; Anna Scafuri, Andrea Scanzi, Gioacchino Bonsignore, Bruno Gambacorta, Luigi Cremona, Carlo Cambi per il giornalismo; Carlo Cracco, Gino Angelini, Gianfranco Vissani, Pino Cuttaia, Niko Romito, Gino Fabbri, Moreno Cedroni per la cucina; Saclà, Surgital, Babbi e Callipo per l’imprenditoria.

Info Festival: www.festivaldellacucinaitaliana.it

Pesaro, 5 settembre 2017

Ufficio Stampa La Madia / PrimaPagina (Filippo Fabbri – tel. 347 1567681)
fabbri@agenziaprimapagina.it

Esteban Villalta Marzi al PAN di Napoli: C(h)aracter Pop a cura di Gianluca Marziani

rev89900(1)-oriEsteban Villalta Marzi al PAN di Napoli: C(h)aracter Pop a cura di Gianluca Marziani

Dal 7 settembre 2017 il PAN|Palazzo delle Arti di Napoli ospiterà la mostra personale di
Esteban Villalta Marzi, dal titolo “C(h)aracter Pop”, a cura di Gianluca Marziani, promossa dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, in collaborazione con L’Istituto Cervantes di Napoli.
In anteprima mondiale a Napoli, I’antologica racconta I’universo pittorico di uno tra i massimi esponenti della New Pop Art, la corrente che dagli anni Ottanta sta rigenerando I’estetica della Pop Art per riflettere sulle realtà politiche e sociali del nostro tempo.
In più di quarant’anni dedicati alla pittura, Villalta Marzi ha reinterpretato con originalità le icone e le atmosfere della tradizione spagnola e italiana, usando un linguaggio espressivo che attinge anche alla cultura nordamericana e orientale.
II cinema, il fumetto, le tradizioni e le tendenze generazionali offrono all’artista italo-spagnolo gli spunti per rielaborare immagini da svariati contesti, con tematiche riprese a intermittenza durante la sua carriera.
Attraverso i cicli pittorici che rappresentano il percorso di EVM, acronimo di Esteban Villalta Marzi, la mostra al PAN presenta una selezione di opere in cui personaggi come 8626 -supereroi, ballerine di flamenco e toreri dipinti su originali scenari barocchi rivelano un proprio carattere, da cui il titolo della mostra stessa. Da Hulk raffigurato accanto a una ballerina a Batman che balla il flamenco, i protagonisti dei quadri appaiono, infatti, decontestualizzati e riletti secondo modalità complesse e mai didascaliche, dentro una dimensione in cui emerge la loro forza e personalità. I “Blood Runners”, gli “Ice Guys”, le “EVM Girls” con i loro tacchi altissimi e la loro sensualita da nuovo millennio, saranno visibili al PAN insieme agli altri personaggi che hanno accompagnato I’artista lungo la sua carriera.
Come spiega il curatore della mostra, i personaggi non si limitano a inquadrare un’estetica ma definiscono un contesto storico e una critica sociale, si veda il caso della “Movida madrilena” o del graffitismo urbano, fenomeno anticipatore della Street Art.
La mostra antologica evidenzia un percorso artistico di profonda coerenza estetica che ha definito negli anni un territorio con un forte carattere, il territorio hyperpop di EVM.
La New Pop Art e una derivazione successiva della Pop Art, una “Seconda onda artistica Pop”, creata da artisti il cui merito e stato quello di rigenerare I’estetica Pop per riflettere, in chiave rinnovata, sulle realtà politiche e sociali in corso.
II progetto espositivo, oltre 40 anni di pittura dentro e attorno alla figurazione, mostra
I’evoluzione per gradi e tematiche dentro un’estetica esplosiva, con una selezione di opere che delineano personaggi di carattere, universali, impressivi e narrativamente aperti.
La linea curatoriale ha diviso la mostra per epoche e tematiche, con una selezione di opere riprese a intermittenza lungo una carriera in cui hanno vinto la coerenza estetica e I’omogeneità tematica. La cultura Pop e qui espressa nel senso più ampio, le radici spagnole e il carattere italiano si fondono con attento equilibrio, mescolando la carnalità drammaturgica del mondo spagnolo con la teatralità narrativa dell’universo italiano, rappresentato attraverso originali sfondi barocchi. II Barocco, ultimo linguaggio universale prima della cultura Pop, entra cosi in corto circuito con quest’ultimo, creando una metodica complessa come quella della New Pop Art.

Biografia
Esteban Villalta Marzi nasce a Roma il 28 Novembre 1956. Vive e lavora tra Roma, Madrid e Palma di Majorca. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Roma, dal 1978 inizia a esporre in Italia e nelle principali città europee. A New York e stato protagonista al MOMA’S Coffee in occasione dell’opera teatrale di Dario D’Ambrosi tratta da “A Clockwork Orange” di Anthony Burgess. Nei primi Anni Ottanta, da vero antesignano dei graffiti pittorici, crea pitture ambientali sui muri urbani, nelle discoteche, nei negozi, sui set cinematografici. Lo invitano alla prima “Biennale di Arte Mediterranea” a Barcellona insieme ad artisti come Andrea Pazienza, Marco Tamburini, Pedro Almodovar, Alberto Garcia-Alix, Fabio McNamara, Eva Liberty… il ciclo degli esordi ha un titolo profetico: GRAFFITISMI. Sempre negli Anni Ottanta viene premiato per due anni con la borsa di studio del museo Art et Histoire di Ginevra. In
quei giorni dipinge negli spazi della prestigiosa “Halle sud” diretta da Renate Cornu. A
Ginevra realizza una personale presso la galleria Care-off, iniziando poi una collaborazione con il gallerista Erik Frank, il primo a portarlo per diverse edizioni ad Art Basel.
Comincia subito dopo il ciclo ESPRESSIONISMO FEROCE, segnato dalla chiara influenza di Parigi, città in cui I’artista risiede per un breve ma intenso periodo. A meta degli Anni Ottanta torna a Madrid e inizia una collaborazione con la galleria Juana de Aizpuru. Vince anche la borsa di studio della Casa Velasquez.
Tra gli anni Ottanta e Novanta diventa un membro attivo del movimento artistico “Movida Madrilena”, confermandosi come uno dei maggiori esponenti della Pop Art europea. Viene invitato dal Museo Sainsbury Centre For Visual Arts (insieme ad artisti come Eduardo Arroyo, Equipo Cronica, Ouka Lele, Carlos Pazos, Dis Berlin) per la mostra “Spain is Different” (1998).
Da quel momento la critica lo annovera tra i più maturi rappresentanti della cosiddetta “New Pop Art”.
Torna quindi a Roma dove si dedica a diversi cicli pittorici. Uno di questi cicli,
e GESTUALITA POP dove I’artista rappresenta, quasi sempre in close up, gesti quotidiani che hanno come protagoniste le mani. I vari cicli non vengono mai abbandonati dall’artista, al contrario la sua natura onnivora trasforma ogni singolo tema con innesti ed evoluzioni continue. Inizia negli Anni Novanta la serie di toreri cattivi dal titolo TOREROS MALEVOS. E’ la nascita di una lunga collaborazione con il curatore Gianluca Marziani che nel 1997 presenta la sua personale BLOOD RUNNER presso lo studio Soligo di Roma. Di questo periodo sono anche le ballerine di flamenco e i personaggi della cultura spagnola, raccolti assieme nell’installazione “Corrida Notturna”, esposta alla Fundacio Miro per la sua personale del 2001. In seguito presenta I’evoluzione dei suoi graffitismi con la serie SUPEREROI (che appunto erano i personaggi principali degli Anni Ottanta), alternando questo primo ciclo con
i manga delle serie ICE GUYS e BOYS & GIRLS. Attualmente EVM ha ripreso con forza il ciclo
FETISH, essendo questo il tema centrale dei suoi ultimi lavori che rappresentano la sua tappa più intuitiva e personale.

Dr. Harry di Prisco
Giornalista
Via F. Petrarca, 101/B
80122 NAPOLI
tel./fax: 0817690277
cell. 3355804462
email: harrydiprisco@libero.it

 

A ferragosto la nuova moda è la vacanza colorata con l’Holi

HOLI BEACHA ferragosto la nuova moda è la vacanza colorata con l’Holi

Fino al 10 settembre 2017

L’ultimo trend tra i giovani è lanciarsi polverine colorate e profumate sulla spiaggia a ritmo di dj: è il festival Holi che sta conquistando i litorali più noti d’Italia. I prossimi eventi sulle spiagge di Jesolo e Caorle e sul lago di Garda

Secondo gli ultimi dati resi noti dall’Eurostat, il Veneto è la sesta regione turistica d’Europa. Questo importante risultato deriva, secondo quanto affermato dal Presidente della Regione Luca Zaia (www.regione.veneto.it), “dalla vasta e molteplice offerta turistica del nostro territorio, ma anche dalle straordinarie capacità e dalla grande passione degli imprenditori veneti che operano nel settore dell’ospitalità”.

I turisti sono sedotti dalle bellezze del nostro Bel Paese e dai tanti eventi proposti, creativi e originali. Come il caso-fenomeno dell’Holi-il festival dei colori che sta riscuotendo un successo tappa dopo tappa del tour che tocca tutta l’Italia. Il format è HOLI3stato ideato dalla società Different Colors degli event manager Fabio Lazzari e Marco Bari, i quali sono stati i primi a importare in Italia il party che si ispira alla tradizionale festa indiana di primavera. In soli tre anni, i loro eventi siglati “Holi” hanno registrato oltre 200 mila presenze, con tappe in tutto lo Stivale e con un afflusso ogni anno sempre più forte di giovani provenienti da fuori confine.

E sono proprio la creatività e i messaggi positivi di questo festival a dettarne il suo successo tra i giovani e tra i turisti che desiderano una vacanza all’insegna del divertimento genuino e spensierato. Lanciare polverine colorate e profumate mentre si balla a piedi nudi sulla sabbia a ritmo di scatenati dj set e fotografarsi è la moda che sta dilagando sui nostri litorali. Ecco quindi i prossimi eventi dell’Holi-il festival dei colori che porteranno una ventata di gioia colorata durante la settimana di Ferragosto. Sabato 12 agosto Holi fa bis di tappe: una sul Lago di Garda, all’Introl Music Festival presso il Teatro Arena Torcolo a Cavaion Veronese, paese circondato da pittoreschi vigneti e uliveti e conosciuto per il suo vino e per l’asparago locale, e l’altra sulla spiaggia libera di Jesolo in Piazza Brescia, capitale della movida, in collaborazione con King’s Club dalle 16 allo scoccare della mezzanotte. Domenica 13, di nuovo tutti al mare, questa volta a Caorle al Double Flavor Music Festival, per inondare di musica e colori la spiaggia della Madonnina dalle 14.30 alle 20. Tutte le informazioni su: www.holiontour.it.

Di seguito le altre date: il 27 agosto ad Asolo (TV) all’Ama Festival, il 2 settembre a Trescore Balneario (BG) presso il Bum Bum Festival, il 3 a Bologna al Palanord Estate e il 10 settembre al Campovolo di Reggio Emilia durante la storica Festareggio.

Ufficio Stampa Holi On Tour – Il Festival dei Colori – comunicazionelive@gmail.com

SCAB Design | SPOGA + GAFA 2017

SCAB Design_PER 3_setup (1)4SCAB Design | SPOGA + GAFA 2017

Colonia, Spoga + Gafa 2017
SCAB DESIGN lancia il nuovo tavolo PER3
Collezione outdoor

3.5 Settembre_Colonia_Spoga 2017. L’appuntamento fieristico internazionale più importante dedicato all’ambiente giardino, che si svolge a Colonia, è l’occasione scelta da SCAB Design per lanciare l’inedito tavolo PER3 un progetto outdoor fortemente innovativo, caratterizzato dall’abbinamento di materiali – plastica e alluminio – per un prodotto dal gusto atemporale, oltre che durevole, visivamente robusto e accattivante, dalle linee geometriche. Un progetto nato dal Centro Stile Scab, che proprio in occasione dei 60 anni di attività dell’azienda ha deciso di proporre tante e varie soluzioni sempre più d’avanguardia e funzionali alle necessità contemporanee.

Tavolo PER3, design Centro Stile Scab
PER3, è un tavolo con piano in tecnopolimero a effetto doghe e gambe in alluminio verniciato, che si estende in lunghezza per una convivialità da vivere all’aria aperta. La prolunga lo rende un complemento ideale e versatile per tutte le occasioni, formali e informali. Grazie ai volumi equilibrati e alle forme ben definite, arreda con moderna eleganza gli ambienti outdoor.

Scheda tecnica: tavolo allungabile da cm. 170 a 220 con due prolunghe; piano in tecnopolimero a effetto doghe; gambe quadrate in alluminio verniciato.
Colori: lino, tortora, antracite.
Misure: 70 x 70 cm, 75 cm h.; 80×80 cm, 75 cm h.

Clara Buoncristiani PR&Communication Studio | via S. Giovanni Bosco, 6 – 25125 Brescia (Italy) | clarabuoncristiani.it | info@clarabuoncristiani.it

GHIDINI1961 a Maison&Objet 2017

invito MO GhidiniGHIDINI1961 a Maison&Objet 2017

8 e 9 settembre 2017

Nel ricordarvi che GHIDINI1961 espone a M&O

Studio Job sarà in stand venerdì 8 e sabato 9 settembre

Noé Duchaufour–Lawrance venerdì 8 settembre e Nika Zupanc sabato 9 settembre.

L’Alta Moda Italiana sfila sull’acqua a “La Notte Veste Senise” VI edizione.

Arena Sinni - Magna Grecia. Il Mito delle Origini.1L’Alta Moda Italiana sfila sull’acqua a “La Notte Veste Senise” VI edizione.

Il Mito delle Origini della Magna Grecia ispirano “La Notte Veste Senise”

VI edizione – Senise (PZ) 22 agosto 2017 alle ore 20.30

Martedì, 22 agosto 2017 alle ore 20.30 nell’ Arena Sinni – Grande Attrattore di Senise (PZ) si svolgerà la VI edizione de “La Notte Veste Senise”. La Località si trova nel cuore della più estesa area protetta italiana, il Parco Nazionale del Pollino, nella valle del fiume Sinni. Nel suo territorio insiste il borgo antico, di origini normanne, si sviluppa ai piedi del castello medioevale ed è un inestricabile labirinto di viuzze, case antiche, e vicoli decorati da preziose e croccanti collane purpuree lasciate essiccare al sole sui balconi: i Peperoni “Cruschi”, prelibatezza lucana ormai nota in tutto il mondo e la diga di Monte Cutugno, invaso artificiale più grande d’Europa ed in una delle insenature di questo specchio d’acqua che sorge l’Arena Sinni, uno spazio scenico di 4000 metri quadri realizzato in legno e tufo con una platea affacciate sulle acque del lago che può ospitare fino a 2500 spettatori.

Locandina.1In questo luogo l’Arena Sinni, lontano da tutto, silenzioso e selvaggio, così carico di emozioni da diventare esso stesso parte della storia raccontata dagli attori, che fino al 9 settembre va in scena lo spettacolo “Magna Grecia. Il mito delle origini” la cui direzione artistica è affidata al celebre regista Emir Kusturica. Quello che si vede a Senise per il secondo anno è uno spettacolo che racconta in modo coinvolgente e con un linguaggio semplice una delle storie più importanti della Basilicata: quelle legata alle sue origini che affondano le radici nella cultura greca.

In questa atmosfera magica, tra tradizione e innovazione arricchita di prorompenti effetti speciali: danza, cinema, suoni, luci, giochi d’acqua, proiezioni su acqua e LEDWall che andrà in scena la VI edizione de “La Notte veste Senise” manifestazione presentata dalla giornalista Francesca Rodolfo, dall’attore Alessio di Clemente e dal modello, attore Marco Vernile.

La manifestazione prodotta da Cool Events di Pasquale Guidi, il quale ha ormai consolidato la sua fama di organizzatore di grandi eventi di alta moda, non ultime, quella svoltasi a Roma, nella splendida cornice di Piazza Navona oltre a vantare una esperienza ventennale per l’ideazione e organizzazione di Eventi ad Convention Aziendali e Politiche, Congressi, Meeting, vede il patrocinio del Comune di Senise, dell’APT Basilicata e del GAL “La Cittadella del Sapere”.

L’evento sarà seguito dalla rivista internazionale Book Moda, dal magazine on line UFashOn, dalla TV nazionale LA7, da Telenorba, da TV e organi di stampa locali (La Siritide.it e Radio Senise Centrale, BasilicataNotizie.net).

Arena Sinni.4 (cs)La passerella di plexiglass trasparente a filo d’acqua renderà possibile la magia di vedere le modelle attraversare il lago camminando sull’acqua, con lo sfondo lo spettacolo sulla Magna Grecia, che sfileranno gli abiti degli stilisti internazionali Gianni Calignano, Franco Ciambella, Giada Curti, Michele Miglionico, Koscanyo e della maison lucana Pansardi Sposa.

Ospiti della suggestiva manifestazione il noto cantautore Pierdavide Carone partecipe ad Amici di Maria De Filippi, il cantante di The Voice of Italy Timothy Cavicchini, le performance del Circo Bianco in un connubio circense e danza, inoltre sarà presente Tommaso Filieri con i suoi stupendi abiti di composizioni floreali naturali di stile botticelliano.

La scenografia è affidata a Mario Carlo Garrambone, la coreografia e regia a Matteo Giua, make up e hair styling sono a cura della Scuola Europea Accademia di Policoro e Matera, creata e gestita da Mirella D’Alessandro, le fotografie di Gigi Samueli.

Particolare attenzione sarà data allo scopo sociale dell’evento: la campagna di sensibilizzazione sull’autismo che vede il coinvolgimento dell’ “ALA Associazione Lucana Autismo”.

Sponsor Ufficiali: Azienda Campofiorito, Auxilium, Itaca Ristorazioni, Hotel Villa Del Lago e Centro Sud Infissi.

Altre info:

Cool Events Moda di Pasquale Guidi

Mobile: + 39 3890652831

Email: 360eventimoda@gmail.com

L’Alta Moda Italiana sfila sull’acqua a “La Notte Veste Senise” VI edizione.

Locandina.1L’Alta Moda Italiana sfila sull’acqua a “La Notte Veste Senise” VI edizione.

Il Mito delle Origini della Magna Grecia ispirano “La Notte Veste Senise”

VI edizione – Senise (PZ) 22 agosto 2017 alle ore 20.30

Martedì, 22 agosto 2017 alle ore 20.30 nell’ Arena Sinni – Grande Attrattore di Senise (PZ) si svolgerà la VI edizione de “La Notte Veste Senise”. La Località si trova nel cuore della più estesa area protetta italiana, il Parco Nazionale del Pollino, nella valle del fiume Sinni. Nel suo territorio insiste il borgo antico, di origini normanne, si sviluppa ai piedi del castello medioevale ed è un inestricabile labirinto di viuzze, case antiche, e vicoli decorati da preziose e croccanti collane purpuree lasciate essiccare al sole sui balconi: i Peperoni “Cruschi”, prelibatezza lucana ormai nota in tutto il mondo e la diga di Monte Cutugno, invaso artificiale più grande d’Europa ed in una delle insenature di questo specchio d’acqua che sorge l’Arena Sinni, uno spazio scenico di 4000 metri quadri realizzato in legno e tufo con una platea affacciate sulle acque del lago che può ospitare fino a 2500 spettatori.

In questo luogo l’Arena Sinni, lontano da tutto, silenzioso e selvaggio, così carico di emozioni da diventare esso stesso parte della storia raccontata dagli attori, che fino al 9 settembre va in scena lo spettacolo “Magna Grecia. Il mito delle origini” la cui direzione artistica è affidata al celebre regista Emir Kusturica. Quello che si vede a Senise per il secondo anno è uno spettacolo che racconta in modo coinvolgente e con un linguaggio semplice una delle storie più importanti della Basilicata: quelle legata alle sue origini che affondano le radici nella cultura greca.

In questa atmosfera magica, tra tradizione e innovazione arricchita di prorompenti effetti speciali: danza, cinema, suoni, luci, giochi d’acqua, proiezioni su acqua e LEDWall che andrà in scena la VI edizione de “La Notte veste Senise” manifestazione presentata dalla giornalista Francesca Rodolfo, dall’attore Alessio di Clemente e dal modello, attore Marco Vernile.

La manifestazione prodotta da Cool Events di Pasquale Guidi, il quale ha ormai consolidato la sua fama di organizzatore di grandi eventi di alta moda, non ultime, quella svoltasi a Roma, nella splendida cornice di Piazza Navona oltre a vantare una esperienza ventennale per l’ideazione e organizzazione di Eventi ad Convention Aziendali e Politiche, Congressi, Meeting, vede il patrocinio del Comune di Senise, dell’APT Basilicata e del GAL “La Cittadella del Sapere”.

L’evento sarà seguito dalla rivista internazionale Book Moda, dal magazine on line UFashOn, dalla TV nazionale LA7, da Telenorba, da TV e organi di stampa locali (La Siritide.it e Radio Senise Centrale, BasilicataNotizie.net).

La passerella di plexiglass trasparente a filo d’acqua renderà possibile la magia di vedere le modelle attraversare il lago camminando sull’acqua, con lo sfondo lo spettacolo sulla Magna Grecia, che sfileranno gli abiti degli stilisti internazionali Gianni Calignano, Franco Ciambella, Giada Curti, Michele Miglionico, Koscanyo e della maison lucana Pansardi Sposa.

Ospiti della suggestiva manifestazione il noto cantautore Pierdavide Carone partecipe ad Amici di Maria De Filippi, il cantante di The Voice of Italy Timothy Cavicchini, le performance del Circo Bianco in un connubio circense e danza, inoltre sarà presente Tommaso Filieri con i suoi stupendi abiti di composizioni floreali naturali di stile botticelliano.

La scenografia è affidata a Mario Carlo Garrambone, la coreografia e regia a Matteo Giua, make up e hair styling sono a cura della Scuola Europea Accademia di Policoro e Matera, creata e gestita da Mirella D’Alessandro, le fotografie di Gigi Samueli.

Particolare attenzione sarà data allo scopo sociale dell’evento: la campagna di sensibilizzazione sull’autismo che vede il coinvolgimento dell’ “ALA Associazione Lucana Autismo”.

Sponsor Ufficiali: Azienda Campofiorito, Auxilium, Itaca Ristorazioni, Hotel Villa Del Lago e Centro Sud Infissi.

Altre info:

Cool Events Moda di Pasquale Guidi

Mobile: + 39 3890652831

Email: 360eventimoda@gmail.com

L’Alta Moda Italiana a “La Notte Veste Villa d’Agri”

Locandina La Notte Veste Villa D'AgriL’Alta Moda Italiana a “La Notte Veste Villa d’Agri”

Le bellezze naturali e paesaggistiche ispirano “La Notte Veste Villa d’Agri”
Villa d’Agri – Marsicovetere (PZ) 30 luglio 2017 alle ore 20.30

Domenica, 30 luglio 2017 alle ore 20.30 nella piazza Zecchettin Villa D’Agri – Marsicovetere (PZ) si svolgerà l’evento “La Notte Veste Villa D’Agri”. La località si trova nell’angolo nord ovest della Basilicata in una valle dall’atmosfera magica in cui i colori della terra, variopinti e suggestivi, si impastano e si fondono per creare il piacere di emozioni senza tempo. E’ la Valle dell’Agri, un’ampia e verdeggiante pianura attraversata dal fiume Agri, l’antico Akiris, nel cuore del giovane Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese. Una terra immersa in una serena tranquillità che si offre al visitatore nella bellezza della sua natura, delle rigogliose aree boschive e dei pascoli verdi; in cui l’acqua, protagonista indiscussa, sgorga copiosa da antichissime sorgenti tra rivoli e torrenti. E’ la terra della luce e del silenzio, dov’è ancora possibile ascoltare il suono del vento.

La manifestazione voluta fortemente da ModArte e dal Comune di Marsicovetere è prodotta da Cool Events di Pasquale Guidi, il quale ha ormai consolidato la sua fama di  organizzatore di grandi eventi  di alta moda, non ultime, quella svoltasi a Roma, nella splendida cornice di Piazza Navona, vede il patrocinio del Comune di Marsicovetere, dell’APT Basilicata e del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese.

La serata sarà presentata dalla showgirl e conduttrice Sofia Bruscoli e dall’attore Luca Capuano, mentre la giornalista di Telenorba Francesca Rodolfo intervisterà i personaggi intervenuti e riceverà un riconoscimento per la sua sensibilità, passione, dedizione profuso per la bellezza e il suo contributo allo sviluppo della cultura e alla tutela e salvaguardia del patrimonio artistico e culturale della Basilicata e del Mezzogiorno.

L’evento sarà seguito dalla rivista internazionale Book Moda, dal magazine on line UFashOn, dalla TV nazionale LA7, da Telenorba, da TV e organi di stampa locali (La Siritide.it e Radio Senise Centrale).

In passerella sfileranno stilisti internazionali del calibro di Gianni Calignano, Michele Miglionico, Koscanyo e la maison lucana Pansardi Sposa.

Ospiti delle suggestive manifestazioni il noto cantautore Davide De Marinis e direttamente da Zelig il duo comico i Senso D’Oppio, il violinista Francesco Greco, inoltre saranno presenti Antonio Extempore, affermato stilista talentino,  con il suo “Instant Fashion” realizzerà dal vivo, con il solo ausilio di stoffe e spilli, abiti unici direttamente in palcoscenico con le top model le quali indosseranno gli originali outfits e Tommaso Filieri con i suoi stupendi abiti di composizioni floreali naturali di stile botticelliano.

La scenografia è affidata a Mario Carlo Garrambone, la coreografia e regia a Matteo Giua, make up e hair styling sono a cura della Scuola Europea Accademia di Policoro e Matera, creata e gestita da Mirella D’Alessandro, le fotografie di Gigi Samueli.

Particolare attenzione sarà data  allo scopo sociale dell’evento: la campagna di sensibilizzazione sull’autismo che vede il coinvolgimento dell’ “ALA Associazione Lucana Autismo”.

Sponsor Ufficiali: Sigma Lauria – Senise, Azienda Campofiorito – Roma, Hotel Villa Del Lago e Centro Sud Infissi – Senise.

Si ringrazia il partner sponsor Masino Gioielli – Villa d’Agri per la sua gentile collaborazione.

Altre info:

Cool Events Moda di Pasquale Guidi

Mobile: + 39 3890652831

Email: 360eventimoda@gmail.com