Muro Lucano, gioiello della Basilicata: qui l’evento Borgo inVita ha conquistato tutti

Image.1501141521887Muro Lucano, gioiello della Basilicata: qui l’evento Borgo inVita ha conquistato tutti

I prossimi 11. 12,13 agosto l’antico borgo Pianello torna a splendere tra musica e sapori della tradizione

Siamo a Muro Lucano, nel potentino, Basilicata Nord-Occidentale. Nell’anno dei borghi, istituito dal Ministero dei beni culturali, eccone uno di straordinaria bellezza. È un vero e proprio gioiello incastonato della roccia a 600 metri sul livello del mare: la sua morfologia ad anfiteatro con le sue case colorate lo rende estremamente affascinante, soprattutto al calar della sera, quando le sue meraviglie sono esaltate della luce Il Castello Angioino, la statua di San Gerardo Majella che domina la città dall’alto del Torrione – un belvedere con una vista mozzafiato – e l’imponente Ponte del Pianello, che divide il centro dalla frazione di Capodigiano. Si tratta di ponte secolare ad arco parabolico in cemento armato – uno dei primi costruiti in Italia – fortemente voluto da Francesco Saverio Nitti, politico ricordato da queste parti anche per l’imponente diga della città, attualmente però fuori utilizzo.

Muro Lucano ha dovuto fare i conti con il terribile terremoto dell’Irpinia del 23 novembre 1980 di cui porta ancora i segni: un lento risollevamento per tornare a risplendere, pur dovendo fare i conti con il triste fenomeno dello spopolamento che affligge tutta la regione. È un luogo di assoluta tranquillità: aria incontaminata, l’ideale per tranquille e rilassanti passeggiate e per rilassarsi lontani dalla confusione delle città. Soprattutto d’estate, grazie anche ai rientri di studenti e cittadini ormai emigrati, diventa vivace e piacevole da vivere.

E’ la città che ha dato i natali a San Gerardo Majella, patrono della Basilicata e protettore delle mamme gestanti e dei bambini. “Il Santo del Popolo” nacque nell’antico borgo Pianello, dove oggi la casa natia è visitata dai turisti che raggiungono la cittadina lucana. Proprio in questo stupendo borgo, primo nucleo abitativo della città, si tiene l’evento Borgo inVita – percorso enogastronomico, artigianale e culturale organizzato dalla giovanissima Associazione Muro inVita. Tra gli incantevoli e suggestivi vicoli del borgo si articola un percorso in cui dominano i prodotti tipici somministrati dai produttori della zona nel solco di una tradizione gastronomica sempre viva da queste parti. Tra le viuzze, è sempre più consolidata la presenza di artigiani locali che rievocano antichi mestieri, quali la lavorazione del vimini e la produzione di oggetti attraverso il riciclo di materiali. È chiaramente un’occasione per lasciarsi trasportare da canti e balli della musica popolare lucana nel segno di un’armonia contagiosa dovuta alla presenza di gruppi di giocolieri, trampolieri e sputa fuoco che invadono le vie del borgo. Ma anche di giovani ragazzi del posto intenti a suonare l’organetto.

L’antico Borgo Pianello di Muro Lucano, i prossimi 11-12-13 agosto, sarà nuovamente teatro di questo ricco percorso che ha già riscosso grande successo nelle quattro edizioni precedenti. Valorizzare il territorio e le sue eccellenze resta l’obiettivo dell’associazione Muro inVita. Tra novità e conferme, anche la quinta edizione si preannuncia imperdibile. Lungo le vie del borgo e nelle affascinanti case-grotta, spazio per pietanze dal sapore autentico: dagli arrosticini di carne al provolone impiccato passando per prodotti a base di tartufo e primi piatti ispirati alla tradizione, come gli strascinati mollicati con i peperoni cruschi. Prodotti genuini provenienti dalle aziende del territorio. Sarà possibile degustare l’ottima Birra Morena, brand della Famiglia Tarricone, che è un’altra eccellenza lucana, soprattutto nella sua versione Craft Beer che riscuote sempre più successo anche grazie ai prestigiosi riconoscimenti ottenuti in ambito europeo. Il riferimento è alla Celtica Stout, insignita del primo premio come migliore birra italiana nella categoria “Sweet Milk Stout” nell’ambito dei “World Beer Awards” che si sono svolti a Londra lo scorso anno, e della Gran Riserva Lucana, che ha rappresentato l’Italia nella finale mondiale 2016, sempre a Londra, per competere contro le birre vincitrici di Stati Uniti, Inghilterra, Giappone, Canada e Portogallo all’elezione della migliore birra al mondo nella categoria Barley Wine.

La stessa famiglia Tarricone, metterà a disposizione dell’Associazione alcuni immobili del borgo. Un segnale di sinergia tra imprese e volontari, nel segno di un amore comune verso il territorio.

Insomma, Borgo inVita è un contenitore di successo che per 3 giorni diventa una straordinaria vetrina per le eccellenze lucane. L’Associazione Muro inVita, che opera senza scopo di lucro, ha pensato proprio a tutto. Per turisti e visitatori ci sarà la possibilità, già dal pomeriggio, di usufruire di visite guidate gratuite nei luoghi di San Gerardo Majella con la casa del Santo che sarà aperta al pubblico fino alla mezzanotte. E per chi è interessato, vi è anche la possibilità di soggiornare usufruendo di appositi pacchetti studiati per l’occasione. Il programma e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.muroinvita.it.

Dove mangiare a Muro Lucano: ristorante Pizzeria “Il Casereccio; Ristorante Pizzeria “Acquviva”

Dove dormire a Muro Lucano: B&B Il Querceto, Agriturismo la Bontà, Hotel delle Colline, Hotel Miramonti

Come arrivare a Muro Lucano:

– L’aeroporto più vicino è quello di Napoli Capodichino

– In treno la stazione di Potenza Centrale (anche AV) o in alternativa Salerno.

– La stazione, per i treni non ad alta velocità, è quella di Bella – Muro, che dista 10 km dal centro città

– In auto l’uscita di riferimento sulla Salerno-Reggio Calabria è quella di Sicignano e successivamente Balvano

In occasione dell’evento Borgo inVita, l’Associazione organizza un servizio navetta per l’aeroporto di Napoli e le stazioni di Potenza e Salerno.

Maurizio Cardone

Havas PR Milan

w havas.com

A ferragosto la nuova moda è la vacanza colorata con l’Holi

HOLI BEACHA ferragosto la nuova moda è la vacanza colorata con l’Holi

L’ultimo trend tra i giovani è lanciarsi polverine colorate e profumate sulla spiaggia a ritmo di dj: è il festival Holi che sta conquistando i litorali più noti d’Italia. I prossimi eventi sulle spiagge di Jesolo e Caorle e sul lago di Garda

Secondo gli ultimi dati resi noti dall’Eurostat, il Veneto è la sesta regione turistica d’Europa. Questo importante risultato deriva, secondo quanto affermato dal Presidente della Regione Luca Zaia (www.regione.veneto.it), “dalla vasta e molteplice offerta turistica del nostro territorio, ma anche dalle straordinarie capacità e dalla grande passione degli imprenditori veneti che operano nel settore dell’ospitalità”.

I turisti sono sedotti dalle bellezze del nostro Bel Paese e dai tanti eventi proposti, creativi e originali. Come il caso-fenomeno dell’Holi-il festival dei colori che sta riscuotendo un successo tappa dopo tappa del tour che tocca tutta l’Italia. Il format è HOLI3stato ideato dalla società Different Colors degli event manager Fabio Lazzari e Marco Bari, i quali sono stati i primi a importare in Italia il party che si ispira alla tradizionale festa indiana di primavera. In soli tre anni, i loro eventi siglati “Holi” hanno registrato oltre 200 mila presenze, con tappe in tutto lo Stivale e con un afflusso ogni anno sempre più forte di giovani provenienti da fuori confine.

E sono proprio la creatività e i messaggi positivi di questo festival a dettarne il suo successo tra i giovani e tra i turisti che desiderano una vacanza all’insegna del divertimento genuino e spensierato. Lanciare polverine colorate e profumate mentre si balla a piedi nudi sulla sabbia a ritmo di scatenati dj set e fotografarsi è la moda che sta dilagando sui nostri litorali. Ecco quindi i prossimi eventi dell’Holi-il festival dei colori che porteranno una ventata di gioia colorata durante la settimana di Ferragosto. Sabato 12 agosto Holi fa bis di tappe: una sul Lago di Garda, all’Introl Music Festival presso il Teatro Arena Torcolo a Cavaion Veronese, paese circondato da pittoreschi vigneti e uliveti e conosciuto per il suo vino e per l’asparago locale, e l’altra sulla spiaggia libera di Jesolo in Piazza Brescia, capitale della movida, in collaborazione con King’s Club dalle 16 allo scoccare della mezzanotte. Domenica 13, di nuovo tutti al mare, questa volta a Caorle al Double Flavor Music Festival, per inondare di musica e colori la spiaggia della Madonnina dalle 14.30 alle 20. Tutte le informazioni su: www.holiontour.it.

Di seguito le altre date: il 27 agosto ad Asolo (TV) all’Ama Festival, il 2 settembre a Trescore Balneario (BG) presso il Bum Bum Festival, il 3 a Bologna al Palanord Estate e il 10 settembre al Campovolo di Reggio Emilia durante la storica Festareggio.

Ufficio Stampa Holi On Tour – Il Festival dei Colori – comunicazionelive@gmail.com

Crema notte di Caudalie

20170726_093807Grazie a mybeauty.it ho potuto testare questa crema notte di Caudalie
La confezione prativca ed elegante riesce a dosare la giusta quantita senza sprechi
La texture cremosa  al punto giusto riesce ad essere applicata facilmente su viso, collo e decolte in modo uniforme
Mi è piaciuta molto perche pur essendo una crema notte rivcca non è pesante ne untuosa come tante altre anzi è anche di rapido assorbimento
Al mattino la pelle risulta liscia , morbida e senza impurita
La pelle risulta inoltre piu compatta , levigata e luminosa
Ho provato questo prodotto di Caudalie Vino perfect per 6 settimane insieme agli altri prodotti della linea  Vino perfect quali l essenza luminosa , il siero anti macchie  e il fluido crema giorno e ho potuto constatare la totale efficacia di questa meravigliosa linea di Caudalie
Le piccole macchie che avevo sono sparite e la pelle ha riconquistato la luminosita perfetta
10 e lode a Caudalie per la sua linea Vino Perfect
Come tutti i suoi prodotti anche questi senza siliconi ne parabeni
testerangi@gmail.com

Si riparte! La nuova avventura della Queens Cavalcade 2017

CARTOLINA-2Si riparte!
La nuova avventura della Queens Cavalcade 2017 è diventata quanto più reale e concreta dopo l’apertura ufficiale delle iscrizioni
Dopo il successo e le emozioni della scorsa edizione, che ci ha portato ‘a spasso ‘ per gli incantevoli panorami delle Canarie, per questa stagione, come già preannunciato durante la cena di chiusura dell’ottobre scorso, le nostre Queens arriveranno in Italia per un percorso all’insegna della bellezza, della storia, della buona cucina e dell’ottima compagnia.
Innanzitutto si riconferma anche quest’anno, con grande orgoglio e onore per la nostra organizzazione, il rapporto di partnership con Acerbis, uno dei più noti ed importanti marchi del panorama mondiale per quanto riguarda sia l’abbigliamento legato al mondo delle due ruote, sia per il settore dell’after-market.
Una presenza davvero importante per il prestigio dell’evento, ed una conferma che il buon lavoro e la passione viene sempre ripagata!
Se la curiosità per il percorso di questa edizione della Queens Cavalcade incalza, noi ci siamo divertiti in queste settimane svelando già sulla nostra pagina social qualche ‘cartolina’ dei luoghi che verranno toccati dalla nostra impresa.
Inutile dire che non è stato facile mettere a punto il percorso! Troppe cose da vedere! Una scelta davvero ampia che ci ha reso difficile la scelta! Ma se pur consci di dover fare qualche rinuncia abbiamo cercato di disegnare il percorso migliore in modo da images1 (1)valorizzare le Queens senza togliere il divertimento ai loro Riders.
Spazio dunque a paesaggi mozzafiato, percorsi storici in città che sembrano aver fermato il tempo, soste all’insegna del gusto e dei piaceri conviviali dello stare insieme!
Si parte dunque dalla magica Versilia, e con la salsedine sulla pelle ci si dirige verso la tappa obbligata di Pisa con la sua Piazza dei Miracoli, e da sotto la Torre più pendente al mondo ci si dirige verso Lucca e attraversando le mura che recingono la città si sale verso le Cave di Marmo delle Apuane!
La seconda tappa ci porta verso le montagne, dalla Versilia attraverso Castelnuovo Garfagnana, fino al Passo delle Radici, per poi attraversare Fiumalbo, Pieve Pelago e Abetone. Sempre seguendo l’Appenino Tosco-Emiliano dopo una breve sosta al Santuario delle Bocche di Rio, si scende verso la Vallata del Mugello attraverso il Passo della Raticosa, percorsi conosciuti e amati dai motociclisti fino ad arrivare al tempio della velocità: l’Autodromo Internazionale del Mugello.
Con l’adrenalina che il circuito toscano ci ha regalato, siamo pronti per una terza tappa attraverso il cuore della Toscana. Si guarderà Firenze dall’alto, Fiesole prima e il Piazzale Michelangelo dopo, e con l’immagine della Cupola del Brunelleschi ancora impressa sulla visiera ci si dirige verso sud, Monteriggioni, San Gimignano ed infine Siena! Dopo un occhio ai cronometri tutti in sella verso Montepulciano! A pancia piena lasceremo la Toscana e costeggeremo il Lago Trasimeno per arrivare al tramonto a Perugia.
L’ultima tappa ci vedrà partire dalla bellissima città Umbra e dopo una sosta per il pranzo ad Orvieto, proseguiremo attraverso l’antico tracciato della Cassia fino nel Lazio, per raggiungere la città eterna Roma!
Sarà la serata conclusiva di questa nostra avventura che incoronerà il nuovo King per il 2017. Gli ospiti avranno l’opportunità di trattenersi domenica 24 settembre per visitare Roma insieme al gruppo! Il programma è davvero invitante sia per i riders italiani che ovviamente per i tanti stranieri che avranno l’opportunità di vivere il sogno italiano in CARTOLINA (1)sella alla loro moto da sogno!
“L‘ORA” della Queens’ Cavalcade

Umberto Panzeri, ha due grandi passioni: l’orologeria e la moto.
Da oltre 10 anni anni, gli incursori della Marina Militare italiana, così come i Vigili del Fuoco della Protezione Civile nel corso delle loro missioni, portano al polso un mmt500, un orologio dalle caratteristiche eccezionali, progettato da Panzeri, che, ora unisce le sue due passioni, dando vita ad un nuovo orologio dedicato alla Queens’ Cavalcade.
Si tratta di un cronometro con cassa in titanio diametro 40mm, impermeabile fino a 10 atmosfere, vetro antiriflesso, cinturino antiscivolo in caucciù, tachimetro.
Garantito 24 mesi. Umberto lo utilizzerà alla prossima Queens’ Cavalcade Italia 2017, alla quale prenderà parte in sella ad una Kawasaki 1100GPZ del 1982.

Rapporti Istituzionali / Segreteria
info@queenscavalcade.com
Organizzazione Tecnica
valerio.barsella@queenscavalcade.com
Comunicazione & Marketing
claudia.baggiani@queenscavalcade.com
Canarias Press Office
fernando@canariasenmoto.com
Web master
filippo.bertola@queenscavalcade.it

Diventa la nuova Ambassador Levante collant

Ciao ragazze oggi vi parlo di un contesto che non potete assolutamente perdervi quello delle calze Levante potreste diventare la nuova Ambassador Levante cliccate il link  inserite la mia email nel modulo nello spazio Levante friends iscrivetevi e partecipate chissà che non possa essere una di voi ad essere la nuova Ambassador Levante collant fatemi sapere poi eh mi raccomando un bacio grande ragazze ciao ciao
testerangi@gmail.com

Vinci un bracciale con Stella Marina Chrysalis

Vinci un bracciale con Stella Marina Chrysalis

Ciao a tutte approfittate di questa novità questo nuovo contest su Facebook cliccate il link  lasciate un messaggio sotto la foto cliccate mi piace e potreste vincere un bel bracciale

testerangi@gmail.com

BoEtico Vegan Festival 2017 a Bologna

BoEtico Vegan Festival 2017 a Bologna

1 – 3 settembre 2017

Tre giorni dedicati al mondo vegan etico-animalista

Conferenze
Ristorazione vegan
Stand etici ….

Nuovo contest di Olaz

Buongiorno ragazze stamattina approfittato di questo nuovo contest di Olaz su Facebook cliccate mi piace lasciate un commento potresti vincere una bella box Olaz cliccate il link
testerangi@gmail.com

Essenza di luminosità Caudalie Vinoperfect

20170726_093504Ho provato come ambasciatrice Caudalie grazie a mybeauty.it l essenza  illuminante di Caudalie per 6 settimane e sono rimasta davvero molto soddisfatta .
La confezione si presenta in forma cilindrica in vetro trasparente con tappo girevole dorato davvero elegante
Della consistenza   di un tonico io ho preferito applicarlo mattino e sera picchiettandolo con i polpastrelli  quindi prelevandolo con le punte delle dita su viso collo e decolte dopo il latte detergente struccante Caudalie
La pelle subito dopo l applicazione risulta tonica fresca e luminosa
Sin dalle prime applicazioni la pelle risulta piu luminosa
Ma settimana dopo settimana  la pelle acquista una luce speciale come irradiata dal sole
Sono veramente soddisfatta di questo prodotto
Ve lo consiglio
Inoltre cosa  molto importante  come tutti i prodotti Caudalie non contiene parabeni ne siliconi
testerangi@gmail.com

Siero Caudalie Vinoperfect

20170726_093738 (3)Ho provato grazie a mybeauty.it questo siero di Caudalie testandolo per 6 settimane con l intero trattamento composto dall essenza luminosa , crema giorno e crema notte,
Applicando poche gocce di questo siero mattino e sera su viso collo e decoltè
Il dosatore a contagocce comodissimo vi permette di prelevare la giusta dose
La texuture liquida lievemente oliosa viene applicata con facilita  picchiettandola con le punte delle dita si assorbe facilmente a dispetto di chi la trova oliosa,,,forse ne mette troppa,
La pelle risulta da subito distesa e levigata ,
Inoltre illumina l incarnato e applicata sulle macchie   quotidianamente e con costanza queste si riducono visibilmente e dopo 6 settimane sono scomparse,
Consiglio questo prodotto avendone costatato personalmente l efficcia
Come tutti i prodotti Caudalie non contiene parabeni ne siliconi
testerangi@gmail.com

Diventare tester Garnier skin active

Buongiorno ragazze ecco di nuovo un’altra occasione per diventare tester Garnier skin active e questa volta su opinion model seguite il link in basso partecipate e buona giornata

testerangi@gmail.com

Recensione deodorante dove go fresh melograno

IMG_20170728_190242_098 (1)Ciao ragazze ho trovato in questa settimana il deodorante dove go fresh melograno e mi sono trovata davvero bene ho acquistato la confezione spray applicandolo la mattina alle 8:00 fino alle ore 17:00 tanto lavoro in ufficio senza parecchi sforzi la pelle rimaste asciutta e profumata la profumazione molto delicata dopo un poco svanisce questo è una pecca perché mi piacerebbe che quella delicata gradevole profumazione rimanesse almeno un po’ in più sotto sforzo non l’ho ancora usato quando lo testerò vi riferirò in ogni caso vi farò sapere  vi saluto per adesso a presto con una prossima mia recensione anche delle altre profumazioni disponibili che in questo giorno comprerò il prezzo è conveniente perché gli €1,70 acquistato in supermercato

testerangi@gmail.com

Festival del Benessere Sostenibile a Levico Terme

hotel imperial levico terme 28Festival del Benessere Sostenibile a Levico Terme

Dal 21 al 23 luglio il Festival del Benessere Sostenibile a Levico Terme, in Trentino, animerà il grandissimo parco termale e le vie del centro con proposte ed eventi dedicati al benessere.
Il Festival propone il Benessere Sostenibile in tutte le sue declinazioni con attività gratuite come incontri e dibattiti con esperti del settore, conferenze, laboratori, stage e proiezioni. Davanti al Grand Hotel Imperial, nel parco termale, la passeggiata tra gli alberi centenari si snoda su 2 chilometri di benessere a tutto tondo. Il tema di questa edizione è dedicata ai bambini: esercizi e attenzioni in gravidanza, alimentazione, cure, educazione e gioco, dalla competizione alla collaborazione.
Un’occasione estiva per le famiglie, ma anche per gli amanti del benessere e della vacanze salutari, per scoprire Levico e l’antica residenza degli Asburgo, luogo di salute e wellness per eccellenza, trasformata in un Grand Hotel con reparto termale. Il centro wellness coccola gli ospiti con trattamenti beauty ma anche legati alla fisioterapia, la piccola spa con sauna e bagno turco rilassa la muscolatura, la piscina interna e quella esterna permettono agli ospiti di mantenersi in forma e l’idromassaggio promette puro relax. L’acqua termale è un toccasana per tutti, bambini compresi. Per il suo effetto terapeutico, le cure e le applicazioni beneficiano di assistenza medica: i metodi applicativi sono la balneoterapia, gli impacchi di fango (utilizzato tra l’altro per chi soffre di neurodistrofia e malattie reumatiche psicosomatiche, artrosi, artrite reumatoide e psoriasica e per il trattamento in seguito a fratture sono anti-infiammatori e rilassanti, alleviano il dolore e promuovono la mobilità), ma anche inalazioni (per pazienti affetti da asma, allergie, varie malattie polmonari croniche, sinusiti, riniti o rinosinusiti, faringiti e laringiti). Esercizi di fisioterapia di respirazione possono essere di supporto. I bagni termali e i massaggi contribuiscono anche ad aumentare il benessere generale. Ci si immerge in un mondo di benessere accarezzato da mura antiche, con l’area termale ancora Belle Epoque, che profuma di passato e emoziona per i corridoi ordinati e lineari, le piastrelle antiche, gli alti soffitti. Benvenuti alle terme dove un tempo la nobiltà e personaggi illustri arrivavano da tutta Europa a farsi curare da queste acque benefiche.

L’HOTEL
Riaperto il 10 marzo 2016 con la nuova gestione tedesca, il Grand Hotel Imperial riporta alla luce il suo antico splendore: il fascino imperiale che lo contraddistingueva in tutta Europa già nel 1900, anno dell’inaugurazione permea ancora questo luogo di fascino, circondato da un parco di 15 ettari.
Entrando, ci si sente catapultati nella Belle Époque, la vacanza diventa anche un viaggio nel tempo, non solo nello spazio. E se il territorio promette per l’estate indimenticabili passeggiate nella natura, lunghi bagni nel lago di Levico (bandiera blu dal 2013), visite alle vicine città di Trento e Verona, panorami alpini che lasciano il segno e esperienze incredibili come il windsurf nel pittoresco lago alpini di Caldonazzo, anche l’hotel costituisce in se stesso un luogo magico dove trascorrere le vacanze. In estate, l’infinito parco di 15 ettari, lo inserisce in un contesto naturale unico ed esclusivo.
Highlight dell’hotel è anche l’acqua termale curativa di Vetriolo e Levico, un’acqua dotata di grandi proprietà che arriva direttamente nel reparto termale dell’hotel attraverso speciali condutture, così gli ospiti possono accedere alle cure termale senza uscire dalla struttura. Il Grand Hotel Imperial è l’unico hotel di Levico ad offrire questo servizio. L’“acqua forte” di Levico e Vetriolo, acqua termale  unica in Italia (e rara da trovarsi in Europa) vanta tante proprietà curative (ad esempio per disturbi dermatologici e ginecologici,  disturbi del sistema muscolo-scheletrico e nel sistema respiratorio), e anti-infiammatorie, stimola la circolazione e favorisce le funzioni corporee, agisce sul sistema nervoso con un effetto calmante ed è anche utilizzata con successo per curare le condizioni di paura e di stress.
Accanto al reparto riservato alle cure termali, c’è l’area wellness dell’hotel, a cui gli ospiti dell’hotel hanno libero accesso), che consiste in una piscina coperta molto luminosa, una vasca idromassaggio, sauna finlandese e bagno turco. Un menu di trattamenti beauty & wellness invita gli ospiti a rilassarsi tra massaggi e trattamenti esclusivi. Inoltre, nel parco c’è una splendida piscina all’aperto, con tanti lettini dove riposare nella natura e nel silenzio. Il canto dei grilli e il cinguettio degli uccelli, le fronde che ondeggiano nel vento e il profumo della resine del parco sono compagni di questa vacanza estiva, trascorsa tra la natura e la storia.
In questa location fiabesca, la cucina è all’altezza della dimora: lo chef Alfred Lageder vizia gli ospiti con sapori e piatti di alta qualità; anche la pasticceria è tutta “made in Grand hotel Imperial”. Nelle calde serate d’estate si può mangiare anche all’aperto, nella “dependance” del ristorante a bordo piscina: il barbecue esterno incanta gli ospiti con specialità di carne, pesce o verdure croccanti.
La carta dei vini permette di scegliere, sotto l’attenta guida del maître, il vino più indicato: nelle cantine imperiali, infatti, vi sono centinaia di etichette prestigiose, bottiglie dell’antica tradizione vinicola trentina ma anche provenienti da aree di produzione assai pregiate.
Naturalmente, anche le stanze del Grand Hotel Imperial sono luoghi senza tempo, impregnati di storia e di antichi splendori, di fascino e di magia. Pavimenti in legno, pareti in marmo, arredi raffinati che richiamano lo stile austro-ungarico. Le 81 stanze sono in parte arredate con mobili d’epoca, dispongono di terrazzi e balconi. La Sissi Suite è certamente quella più speciale: arredamento regale, dettagli principeschi e atmosfera d’altri tempi. Qui si dorme da principi e i “sogni d’oro” sono assicurati.

Pacchetto “Dolci Coccole”

Pacchetto della durata di 3 notti in camera doppia con trattamento di pernottamento e prima colazione;
Utilizzo della linea Wi-Fi nelle aree comuni;
Ingresso al centro benessere dotato di piscina interna con vasca idromassaggio, sauna finlandese e bagno turco e palestra;
Piscina esterna con Pool Bar;
Parco privato;
Garage privato;
Alta qualità della linea di cortesia di [comfort zone];
Bottiglia d’acqua minerale della sorgente Levico all’arrivo in camera;
Centro termale annesso all’hotel con cure fangobalneoterapiche.

Prezzo per 2 persone per il pacchetto: euro 529,00

Validità mese di luglio
Bambini fino ai 4 anni free of charge
Bambini dai 4 ai 7 anni non compiuti: sconto 50% sulla tariffa intera
Bambini dai 7 anni: sconto 30% sulla tariffa intera

Grand Hotel Imperial Levico Terme
Via Silva Domini 1
38056 Levico Terme, IT
+39 0461 700512
info@hotel-imperial-levico.com
www.hotel-imperial-levico.com

Info per la stampa:
Alessandra Fusé
fuse.alessandra@gmail.com
cell. 328 97 98 955

Il di-segno, secondo Adele-C

image005Il di-segno, secondo Adele-C

Uno sguardo al tempo appena trascorso, con attenzione ai prodotti del Salone del Mobile. E non solo.

A un anno dall’acquisizione della quota di maggioranza di Adele-c da parte di Mr. Yang, che ha portato nuove energie ed apertura ai mercati internazionali, molte cose nuove sono successe e molte altre si sono consolidate nella consapevolezza del loro valore, prima fra tutte la conduzione tutta italiana dell’azienda e nelle scelte stilistiche di Adele Cassina.
C’è quindi molto di personale nelle evoluzioni della produzione, e bisogna partire proprio dall’etimologia dello stesso termine design di cui Adele Cassina ci dà la sua lettura: “Design…disegno –  mobili di design … oggetti disegnati da… Termini quotidiani nel mondo del design furniture, un sostantivo talvolta usato a sproposito, con interpretazioni fluide e soggettive. Superando il fatto che mi sia imbattuta nel neologismo design /designer in età adulta –  era il 1963 e sino ad allora nell’azienda paterna si progettavano mobili con l’architetto  – e pur confessando di non essermi ancora del tutto abituata, mi son fatta del termine una visione mia,  mutando  design  in  de-sign,  anzi  di-segno. E segno è l’intrinseco valore che mi piace inserire nel DNA dei prodotti Adele-C”.

Zarina Baby

Perché è un’icona la poltrona Zarina, l’ammiraglia della collezione: non è un vero pezzo di design, visto che l’autore (anzi il papà) Cesare Cassina, negli anni quaranta l’ha dedicata, in misura baby, alla figlia Adele. Ma è iconica anche la più giovane collezione di Ron Gilad: puro design, di grande segno amabilmente ironico. Così sono arrivati Araes, Ori e Atena di Alessandro Zambelli; Blu, il singolare divano di Selene Tunesi ed i tavoli con sedia e poltroncina Bon Ton di Baldessari & Baldessari.

Tavolo Ori di Alessandro Zambelli

Come vagliati alla prova di una cartina tornasole, quella del segno appunto, i nuovi progetti 2017, mostrano di avere un grande segno e quindi la potenzialità di diventare pezzi, trasversali alle epoche di creazione.
“Vogliamo verificare insieme se ci sono riuscita?” Chiede Adele Cassina!

Clara Buoncristiani PR&Communication Studio | Milano, Viale Monte Grappa 14 • Brescia, Via Zuccari 14 (Italy) | clarabuoncristiani.it | sandra@clarabuoncristiani.it